Al via a Città della Scienza la 3 giorni per la scuola-Hub 2019

Redazione,  

Al via  a Città della Scienza la 3 giorni per la scuola-Hub 2019

Dal 29 al 31 ottobre si terrà a Città della Scienza la 3 Giorni per la scuola-Hub 2019: il principale evento in Italia di incontro e riflessione sulla didattica scolastica innovativa, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, da Città della Scienza e dall’Assessorato all’Istruzione e alle Politiche Giovanili e Politiche Sociali della Regione Campania, in collaborazione con la Direzione dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania.Una 3 giorni di incontri, seminari e workshop dove docenti e dirigenti scolastici, educatori e formatori hanno l’opportunità di scambiarsi esperienze e buone pratiche, confrontandosi su visioni e prospettive della scuola che cambia ed entrando in contatto diretto con istituzioni, università, associazioni e con le principali aziende produttrici di servizi per la didattica. La parola chiave dell’edizione 2019 è appunto Hub (fulcro, elemento centrale, snodo), ad indicare un luogo di confluenza di competenze ed  esperienze per contribuire allo sviluppo delle capacità e conoscenze richieste per l’educazione del XXI secolo.

L’evento inaugurale della 3 Giorni per la scuola che si terrà domani martedì 29 ottobre nella sala Newton di Città della Scienza alle ore 10.00 e sarà preceduto dai saluti istituzionali del Presidente di Città della Scienza Prof. Riccardo Villari, del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Luisa Franzese, dell’Assessore all’Istruzione, Politiche Giovanili e Politiche Sociali della Regione Campania Lucia Fortini e del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.Nella tre giorni ampio spazio sarà dedicato al Programma Scuola Viva della Regione Campania che sarà presente con spazi espositivi, interviste, laboratori. In particolare sarà presentato “Scuola Viva Movie”, il concorso finalizzato alla promozione del talento e della creatività degli studenti che hanno partecipato ai laboratori e la cui premiazione avverrà il 31 ottobre; la “Scuola Viva in 20 minuti”, in cui alcune delle scuole candidate potranno svolgere in 20 minuti un laboratorio ‘tipo’ scegliendo uno dei moduli formativi del proprio progetto; “Galleria Scuola Viva”, dove, in 16 desk  messi a disposizione, ciascun Istituto esporrà roll-up, manifesti, brochure e altro materiale divulgativo relativo al proprio progetto; e infine  “BarCamp Scuola Viva”, in cui, il 30 ottobre (dalle ore 14.00 alle 17.00 ) e il 31 ottobre (dalle 10.00 alle 14.00), si terranno momenti di confronto sulle tematiche Scuola Viva: Dispersione Scolastica, Inclusione, Innalzamento delle Competenze, Legalità e Cittadinanza attiva.Tra le iniziative di punta della manifestazione anche l’incontro con il Responsabile Education Google Italia Marco Berardinelli dal titolo ‘Come preparare i nostri ragazzi alle professioni del futuro’, un’occasione per riflettere su come si può fare didattica innovativa utilizzando anche le tecnologie come strumento abilitante.Tra gli altri eventi, anche due appuntamenti legati alla mostra Bike_it, unica tappa italiana della mostra internazionale, in esposizione fino ad aprile a Città della Scienza: il docufilm Gambe, sulla vita del grande ciclista Michele Scarponi tragicamente scomparso in un incidente stradale, promosso dalla Fondazione Scarponi e presentato da Marco Scarponi e dal commissario tecnico della Federazione ciclistica italiana Davide Cassani; il secondo è invece  un incontro per la presentazione della  campagna “Strade Scolastiche”, nata per creare una maggiore consapevolezza sulla mobilità sostenibile e la sicurezza stradale nei pressi delle scuole che vedrà la partecipazione della promotrice Linda Maggiori.Ancora tra gli ospiti lo scrittore e giornalista, con un ruolo di primo piano presso il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Len Cooper, che presenterà la sua autobiografia “The Children of my knee”,  una storia di riscatto, coraggio e denuncia del pregiudizio e della violenza razziale. Infine la proiezione del docufilm “Bagnoli spot” prodotto dal gruppo musicale Hermanos, dedicato al racconto dell’altra faccia quartiere della periferia ovest di Napoli: non solo fabbriche, amianto e bonifiche mancate, ma anche cultura, musica, arte.Fitto il calendario anche dei seminari e dei workshop per sperimentare e confrontarsi in maniera diretta e costruttiva con i principali attori del mondo scolastico.Il programma completo della manifestazione su www.cittadellascienza.it