Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

Gennaro Annunziata,  

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

Offre connettività veloce a Internet a più dispositivi (fino a 10 contemporaneamente) in oltre 130 paesi nel mondo

Imprenditore di successo nel settore hi-tech con la passione per i viaggi, Jing Liu, fondatore di Skyroam, si rese conto, andando in giro per il mondo, di quanto fosse difficile trovare connettività Internet via WiFi a costi ragionevoli. Così nel 2008 sviluppò e brevettò una SIM virtuale (vSIM), che forniva connettività globale utilizzando gestori telefonici locali (attualmente in oltre 130 paesi in Europa, America, Asia, Africa e Australia).

Questa tecnologia è alla base del Solis X, definito WiFi Smartspot, che, oltre ad offrire connettività veloce a Internet (sfrutta le reti 4G LTE) a più dispositivi (fino a 10 contemporaneamente), integra power bank, videocamera da 8 megapixel e smart assistant.

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

Costruito in robusta plastica di colore arancione con finitura superficiale piacevole al tatto, il Solis X si presenta come un disco di diametro 8,8 cm e altezza 2,3 cm dal peso di 158 grammi, che può essere inserito senza problemi in una tasca del pantalone o, meglio, in uno zaino da viaggio.

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

Sulla faccia superiore c’è il tasto di accensione retroilluminato e tre led funzione (WiFi, scambio dati, segnale radio mobile) su quella inferiore una sottile feritoia, in corrispondenza dell’altoparlante integrato e il tasto per il reset; sul bordo laterale, oltre il logo aziendale stampigliato, da una parte, ci sono obiettivo della CAM con LED light e microfono, dall’altra, la porta USB-C, che serve, attraverso due cavetti in dotazione, per ricaricare la batteria integrata o per un utilizzo come power bank.

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

La prima configurazione si effettua attraverso la app Solis, disponibile per Android e iOS, effettuando semplici passaggi, dopo essersi registrati e aver acquistato un ticket per la navigazione: Daypass (8 euro/giorno per traffico illimitato), GoData (8 euro/mese per 1 GB) o Mensile (80 euro/mese per traffico Illimitato). Attraverso l’app oltre l’hotspot, è possibile gestire la cam e lo smart assistant.

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

La batteria presente nel Solis X da 4700 mAh è in grado di assicurare oltre 16 ore di connessione o, all’occorrenza, di fornire energia per la ricarica a smartphone o tablet. La cam con ottica grandangolare oltre a consentirci di scattare foto, avendo a bordo anche microfono e altoparlante, può essere utilizzata per una videochiamata, per fare una diretta Youtube, o per utilizzarlo come baby camera.

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

Da segnalare che è accessibile solo se si è connessi alla rete Wi-Fi del Solis X, quindi non è possibile un utilizzo come videocamera di sorveglianza remota.

Solis X, hotspot Wi-Fi in formato tascabile

Francamente abbiamo trovato poco interessante la possibilità di utilizzare Solis X come Smart assistant attraverso IFTTT per creare scenari personalizzati di automazione con collegamenti a dispositivi IoT.

Per quanto riguarda le prestazioni, abbiamo avuto modo di provarlo, oltre che in Italia, anche in Germania, riscontrando sempre velocità elevate sia in download che in upload (almeno 30 Mbps).

Appare evidente che l’utilizzo di questo dispositivo è antieconomico se ci si muove all’interno dei paesi dell’unione europea, dove ormai da qualche tempo non si paga il roaming né per le chiamate telefoniche né per internet, ma è utile e conveniente per chi visita, per lavoro o diletto, gli Stati Uniti, i paesi della America meridionale, la Cina e i paesi asiatici, dove si trovano tariffe salate per navigare in Internet. Solo se si viaggia spesso in questi paesi extra europei ha senso acquistare questo dispositivo che è in vendita su Amazon o nel sito del produttore a 199,99 euro.

Gennaro Annunziata