Whirlpool: appello del parroco di Pomigliano al Papa

Redazione,  

Whirlpool: appello del parroco di Pomigliano al Papa

POMIGLIANO D’ARCO – Un appello a Papa Francesco a ricevere una delegazione di mamme operaie dello stabilimento Whirlpool di Napoli, è stato lanciato oggi da don Peppino Gambardella, parroco della chiesa san Felice in Pincis di Pomigliano d’Arco e presidente dell’associazione “legami di solidarietà”, al termine di un incontro con alcuni lavoratori che stamattina hanno effettuato un volantinaggio ai cancelli dell’Avio Aero Ge. Don Peppino ha anche lanciato un appello al Governo ed in particolare al ministro Luigi Di Maio, “nel quale – ha detto il prelato – tanti operai pongono fiduciosamente le loro speranze”.

“Ci appelliamo al Santo Padre – ha detto don Peppino – così sensibile e vicino alle problematiche del lavoro, speranzosi che in un futuro vicino, una piccola delegazione, magari di madri lavoratrici, possa essere da Lui ricevuta”. “I lavoratori hanno evidenziato con grande umanità, e tra non poca commozione – ha aggiunto – i disagi, le insicurezze e le sensazioni di abbandono derivanti dal pericolo di chiusura della fabbrica di Napoli. Insieme e con la collaborazione di tutte le istituzioni locali e territoriali si deve evitare questa ipotetica, ma non scongiurata catastrofe, che si innesterebbe in una realtà territoriale già martorizzata dalla endemica mancanza di lavoro. Il rischio delle possibili prossime lettere di licenziamento devono incentivare ancora di più anche il governo a fare la propria parte”.