Ira De Laurentiis, arbitri cattivi attori di un calcio malato. Ancelotti: ‘Giacomelli mi ha chiesto aiuto e poi mi ha espulso’

Redazione,  

Ira De Laurentiis, arbitri cattivi attori di un calcio malato. Ancelotti: ‘Giacomelli mi ha chiesto aiuto e poi mi ha espulso’
Foto Agostino Gemito - Salvatore Gallo

NAPOLI – Finisce con Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti furiosi, Napoli-Atalanta. Il presidente e l’allenatore del Napoli contestano pesantemente l’episodio del presunto rigore non fischiato su Llorente seguito dal pari nerazzurro di Ilicic. Comincia De Laurentiis: “A velocità normale quello è rigore tutta la vita, ma il problema è dare la soddisfazione a chi ha dato l’anima, ai tifosi, fargli vedere con il Var come sono andate le cose. Questa intoccabilità diRizzoli e Nicchi ci dà estremamente fastidio. Cari Nicchi eRizzoli, dovete metterci la faccia, fino ad ora lo avete fatto male, siete dei cattivi attori di un calcio assurdamente malato.Non credo che Rizzoli e Nicchi svolgano al meglio il proprio lavoro, loro diranno che non sta a me dirlo, ma io e gli altri presidenti di Serie A che provvedono all’esistenza della Serie Bo della Serie C, dobbiamo essere ascoltati”.

Il patron azzurro attacca anche l’arbitro Giacomelli e difende Ancelotti, espulso durante le proteste: “Se esiste il Var -dice – è inutile creare8-9 minuti in cui ci si spintona e si discute, cos’è questa cafonata di un arbitro che butta fuori un signore comeAncelotti? Fossi in lui me ne andrei da questo paesaccio dove non sanno arbitrare. Ci hanno rotto le scatole perché non mettono in chiaro le cose. Se non c’è il rigore vai a vedere il Var”. Anche Ancelotti è durissimo: “Mi sento attaccato personalmente – dice – al di là dell’espulsione. E’ un attacco alla mia serietà e professionalità. Ero in campo e stavo cercando di calmare i miei giocatori. L’arbitro mi ha detto ‘dammi una mano’, io ho risposto ‘la mano te la do, ma non ti viene il dubbio?’. Lui ha tirato fuori il cartellino rosso. Non doveva succedere, è triste”. Il tecnico del Napoli sul rigore è netto: “E’ un abbaglio – dice – è una decisione presa dal Var e non dall’arbitro. Il Var doveva mettere il dubbio, invece sull’episodio ha arbitrato Banti e non Giacomelli. Nicchi prenderà le parti dell’arbitro ma è stato un errore clamoroso.Qui ce la prendiamo con un mezzo meccanico che non è un mezzo meccanico perché c’è un altro arbitro al Var che ha fatto finta di non vedere”.

Sul match, il tecnico azzurro sottolinea: “La squadra ha giocato molto bene, con buon ritmo intensità e tutto, meritava un risultato diverso, siamo molto rammaricati”. Si sofferma sull’episodio finale anche Gasperini: “Dalla panchina sembrava rigore – dice – rivedendo le immagini è molto discutibile, non credo sia uno scandalo”. E sul match spiega:”Abbiamo pareggiato una gara difficilissima contro un grandissimo Napoli che facevamo fatica a controllare. Ma siamo sempre riusciti a creare occasioni quando ripartivamo”.