FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Gennaro Annunziata,  

FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Per sfruttare al massimo le sue potenzialità bisogna collegarlo ad un router FRITZ!Box

A prima vista il FRITZ!Fon C5 potrebbe sembrare un telefono cordess come tanti altri in circolazione, basta però leggere le sue specifiche tecniche per rendersi conto che è molto di più. Appartenente alla famiglia dei dispositivi DECT di AVM, produttore berlinese leader nel settore dei router a banda larga, offre, infatti, numerosissime funzioni, tra cui telefonia HD, segreteria telefonica, servizi internet, riproduzione da media server.

Si può registrare su una qualsiasi stazione base DECT (fino ad un massimo di 4) ma per sfruttare al massimo le sue potenzialità bisogna utilizzarlo nell’ecosistema FRITZ! collegandolo ad un router FRITZ!Box con base DECT integrata (noi lo abbiamo provato con un 6890 LTE).

Assemblato in modo perfetto e costruito con policarbonato di colore nero dall’elegante finitura lucida, il C5 è leggerissimo (111 g) e ha dimensioni compatte (150 x 48 x 15 mm). Sulla faccia anteriore, dall’alto verso il basso, trovano posto l’altoparlante auricolare; un luminoso e nitido display a colori di alta qualità (180 ppi) e risoluzione (240×320 pixel); una tastiera retroilluminata, ergonomica grazie a pulsanti ben distanziati tra loro; la feritoia del microfono integrato.

FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Lungo il bordo laterale, a destra, in una posizione molto comoda da raggiungere, i due tasti del volume; in alto, il jack da 3,5 mm per cuffia con microfono (non in dotazione); in basso, i contatti metallici per la ricarica nell’apposita basetta da tavolo in dotazione.

FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Sul retro, non a filo ma lievemente sporgente, un altoparlante vivavoce circolare, incastonato al centro della cover removibile, al di sotto della quale si trova l’alloggio della batteria agli ioni di litio da 750 mAh. Quest’ultima garantisce un’autonomia fino a 10 ore in conversazione e a 8 giorni di stand-by. A incidere positivamente sui consumi energetici sono i sensori integrati di luce e di movimento, con il primo che regola l’illuminazione del display e della tastiera in base alla luce ambientale, e il secondo che “sveglia” il telefono solo quando l’utente lo prende in mano. Inoltre c’è la funzione DECT Eco, che riduce la potenza radio quando il telefono va in stand-by, facendolo poi uscire dalla modalità risparmio energetico quando inizia una chiamata.0511

Semplicissima l’installazione, si fa prima a fare che a dire. Basta premere il tasto “DECT” del Fritz!Box finché non inizia a lampeggiare il LED “Info” o il LED “Dect” (a seconda del modello) e, dopo pochi secondi, si stabilisce la connessione tra base e cordless con trasmissione codificata per la massima sicurezza.

Le funzioni del FRITZ!Fon C5, come detto, sono tante ma la sua interfaccia ha un menu di navigazione intuitivo che guida l’utente nella configurazione dei vari servizi. È possibile scegliere tra cinque schermate principali diverse, personalizzabili oltre che per contenuti anche graficamente.

FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Nella schermata Favoriti si trovano i link di accesso rapido alle aree e ai contenuti di uso frequente. Da segnalare che, se il cordless è registrato su un router FRITZ!Box, si possono gestire le sue impostazioni direttamente dalla pagina web del router.

FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Il FRITZ!Fon C5 supporta funzioni telefoniche come avviso di chiamata, chiamata alternata, trasferimento di chiamata, conferenza a 3, numeri brevi, black list,  sveglia ed altro. Collegato a un router FRITZ!Box, può attivare fino a 5 segreterie telefoniche digitali differenziate. Offre un elenco delle chiamate di facile lettura e l’accesso con ricerca veloce alla rubrica interna (massimo 300 voci) o a quella presente sul router.

La qualità delle conversazioni è eccellente in qualsiasi tipo di chiamata (rete fissa analogica o ISDN, VoIP e radiomobile) grazie alla telefonia HD, in grado di riprodurre l’intera gamma di frequenza della voce umana, assicurando un audio cristallino.

Grazie alle funzioni web, il C5 può diventare un hub per l’informazione e il divertimento. È possibile, infatti, accedere direttamente dal telefono ad e-mail e feed RSS, o ascoltare podcast e radio web. Si può anche accedere alla musica salvata nei media server presenti nella LAN e avviarne la riproduzione sul cordless stesso oppure su altro dispositivo in rete o altoparlante wireless.

Può essere utilizzato per controllare in remoto (accensione e spegnimento) dispositivi collegati a prese intelligenti, come FRITZ!Dect 200 e FRITZ!Powerline 546E, o per regolare un impianto di riscaldamento dotato di termostato Comet Dect.

È in grado di visualizzare immagini in diretta provenienti da un sistema collegato a una telecamera IP. Può quindi diventare un terminale per videocitofono o per controllare la camera dei bambini.

Il FRITZ!Fon C5 ha una portata in spazi aperti fino a 300 metri e all’interno fino a 40 metri. Laddove si abbia necessità di ampliare la copertura, si può ricorrere ad un repeater DECT.

FRITZ!Fon C5, molto più di un semplice cordless

Durante la nostra prova, abbiamo utilizzato con piena soddisfazione un FRITZ!DECT Repeater 100 (in vendita su Amazon a 79,99 euro), che si collega in modo istantaneo con il FRITZ!Box e mantiene la codifica nella trasmissione.

Come avviene per i FRITZ!Box, AVM offre aggiornamenti gratuiti e regolari anche per il FRITZ!Fon C5, che, con un prezzo di listino di 69,00 Euro, attualmente si può acquistare su Amazon a 63,99 euro.

Gennaro Annunziata