Mondiali paralimpici: Legnante oro anche nel disco, l’azzurra domina a Dubai. Nuvo record europeo

Redazione,  

Mondiali paralimpici: Legnante oro anche nel disco, l’azzurra domina a Dubai. Nuvo record europeo

DUBAI – I Mondiali paralimpici di atletica leggera di Dubai sono sempre più nel segno di Assunta Legnante. La scia delle sue vittorie è inarrestabile e, questa volta, la pluricampionessa paralimpica e iridata porta in dote ancora un oro ma nella specialità del disco F11. Si tratta della terza medaglia per l’Italia in questa rassegna iridata, la seconda a livello personale per la fuoriclasse napoletana dopo aver conquistato il metallo più prezioso anche nel peso. Ma la capitana azzurra non vedente non si è voluta accontentare qui, perché con il primo posto a Dubai è arrivato anche il nuovo record europeo di 37,89, a soli 15 centimetri dal precedente siglato un mese fa. In gara piazza il primo lancio a 36,22 e si mette subito in sicurezza in seconda posizione. È però con il successivo tentativo che riesce a superare la cinese Zhang Liangmin, per passare in testa a 36,98. Alla quinta prova arrivano la consacrazione mondiale e il primato continentale. “Due è sempre meglio di uno – dice Legnante a fine gara -. Oggi è un giorno stupendo, sono riuscita nel mio intento. La gara è stata tirata con la cinese e mi sono divertita. Volevo tanto questo podio, non mi interessava il metallo. Sono arrivata qui nel pieno delle mie capacità fisiche e mentali grazie al lavoro che ho fatto. Finalmente ho nuovi stimoli perché le mie quattro avversarie lanciano tutte più di 34 metri. Nel disco ho fatto il personale, nel peso lo stagionale, e ora penso alle Paralimpiadi di Tokyo”. La cinese Zhang è argento con 36,78, mentre il bronzo va alla brasiliana Izabela Campos (34,28)