Il ritorno di un’icona: il nuovo razr dal 4 dicembre in Italia

Gennaro Annunziata,  

Il ritorno di un’icona: il nuovo razr dal 4 dicembre in Italia

Soddisfa un'esigenza fondamentale, la portabilità, senza compromettere l'esperienza dei display di grandi dimensioni

Lanciato da Motorola sul mercato nel 2004, RAZR con il suo iconico design a conchiglia è stato un flip phone che ha segnato un’epoca e caratterizzato una generazione. A distanza di tre lustri, la multinazionale cinese Lenovo, che nel 2015 ha acquisito il brand Motorola, presenta il nuovo razr, il primo smartphone a conchiglia dotato di display flessibile.

Frutto di una lunga attiva di ricerca e sviluppo, intende soddisfare un’esigenza fondamentale, la portabilità, senza però compromettere l’esperienza dei display di grandi dimensioni a cui ormai tutti attribuiscono grande importanza.

Come il RAZR originale, anche il nuovo razr è sottile ed elegante, non presenta contrasti di colori né di materiali ma valorizza un design minimalista. È costruito in acciaio inossidabile e con vetro 3D Gorilla Glass, con un guscio esterno protettivo e resistente ma premium al tatto.

Il ritorno di un’icona: il nuovo razr dal 4 dicembre in Italia

Grazie alla cerniera zero-gap, entrambi i lati del display flessibile rimangono perfettamente a filo quando il telefono è chiuso, proteggendo così lo schermo da polvere e impurità. L’antenna è stata reingegnerizzata per inserirla in uno spazio due volte più piccolo rispetto a quello degli smartphone attuali. Grazie ad uno speciale rivestimento il dispositivo è idrorepellente.

Il ritorno di un’icona: il nuovo razr dal 4 dicembre in Italia

Mentre gli smartphone diventano sempre più grandi, razr è compatto. Il suo display Flex View da 6,2″, con rapporto 21:9, offre uno schermo grande con tutte le funzionalità a cui siamo abituati, ma basta chiuderlo per ridurre il telefono a dimensioni perfette per tenerlo in tasca (72 x 94 x 14 mm).

Il ritorno di un’icona: il nuovo razr dal 4 dicembre in Italia

Attraverso il display esterno Quick View interattivo  da 2,7″ è possibile interagire con le informazioni importanti anche in movimento, restando connessi senza doversi fermare. Si può chiamare, rispondere ai messaggi, effettuare pagamenti, ascoltare musica, scattare selfie, usare Google Assistant e accedere a comandi personalizzati, come attivare o disattivare Bluetooth, Wi-Fi, Hotspot e molto altro ancora, tutto senza aprire il telefono.

Integra un processore Qualcomm Snapdragon 710, affiancato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria Interna. La batteria è da 2510 mAh. Il sistema operativo è Android 9 Pie.

In Italia razr sarà disponibile in prevendita a partire dal 4 Dicembre, a un prezzo al pubblico consigliato di 1.599 euro. Non è poco certo, sarà tuttavia  il pieghevole più economico sul mercato.

Gennaro Annunziata