Torre del Greco, presentata la Vesuvio Cup 2020: già primi contatti dall’estero. Iezzo: «Mettiamo in mostra i nostri talenti»

Redazione,  

Torre del Greco, presentata la Vesuvio Cup 2020: già primi contatti  dall’estero. Iezzo: «Mettiamo in mostra i nostri talenti»

Trapani-Juve Stabia 3-1. Le Vespe si illudono, Evacuo le punisce
Torre del Greco. Droga nascosta in pezzi di legno: arrestato 41enne

Torre del Greco. La Vesuvio Cup 2020 – torneo di calcio giovanile internazionale – ha già una prima iscrizione: quella della scuola calcio Stabia Academy di Gennaro Iezzo, l’ex portiere del Napoli che ha partecipato in qualità di testimonial, sabato 16 novembre, alla conferenza di presentazione della manifestazione, tenutasi nella sala stampa del rinnovato stadio “Liguori” di Torre del Greco.

Ma le adesioni, come ha anticipato l’event-manager della Turris ed ideatore della Vesuvio Cup, Massimo Prete, stanno arrivando da tutto il mondo: “Mi hanno contattato già da Francia, Spagna, Germania, Svizzera per partecipare. Puntiamo a dare un’impronta sempre più internazionale al torneo. Ripartiamo – ha aggiunto Prete – dai numeri e dal successo della passata edizione, che ha portato tanta gente e dato credibilità all’iniziativa, condotta sempre con il sostegno di una grande società come la Turris, nelle persone del presidente Colantonio e del direttore Primicile”.

A rappresentare la dirigenza corallina, il numero uno del settore giovanile, Vincenzo D’Oriano: “La prima edizione della Vesuvio Cup ci ha regalato forti emozioni. Che speriamo di ripetere in questo secondo appuntamento stavolta tutto concentrato allo stadio Liguori”. “Uno stadio – ha sottolineato l’assessore allo sport di Torre del Greco, Gennaro Granato – nel quale sono stati investiti da Comune e Regione quasi 2 milioni di euro e che si presenterà come un gioiellino per questo torneo che dà ampia visibilità alla nostra terra”.

A portare i saluti dell’amministrazione comunale torrese anche i consiglieri Gaetano Frulio e Michele Langella, mentre per la Turris un messaggio ai giovani che parteciperanno è arrivato da due calciatori della prima squadra, Da Dalt e Alma: “Sono sempre belle esperienze di confronto ed opportunità di farsi conoscere per chi insegue il proprio sogno”.

Tasto sul quale ha battuto il grande testimonial di questa edizione, Gennaro Iezzo: “Al Sud avremo anche meno strutture, ma la qualità dei nostri talenti è superiore e, grazie a manifestazioni come la Vesuvio Cup, può emergere. E poi, abbiamo tante bellezze nelle nostre zone che chi verrà dal Nord  o dall’estero potrà sicuramente apprezzare”. L’edizione 2020 si terrà dal 30 maggio al 2 giugno ed è rivolta alle categorie Primi Calci, Pulcini, Esordienti e Giovanissimi. Iscrizioni, intanto, già aperte. L’anno scorso furono ben 96 le squadre ai nastri di partenza.