Torre del Greco, Ricciarelli festeggia i 50 anni di carriera e inaugura il memorial Albanese

Giorgio Di Girolamo,  

Torre del Greco, Ricciarelli festeggia i 50 anni di carriera e inaugura il memorial Albanese

Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave
Intervista a Don Alfonso. Le ricette per salvare l?ambiente e la salute

Torre del Greco. Sarà il soprano Katia Ricciarelli a inaugurare – stasera alle 19, all’interno della chiesetta di Santa Maria la Bruna – il memorial intitolato al tenore Francesco Albanese, scomparso a Roma a giugno del 2005: l’artista di Rovigo festeggerà all’ombra del Vesuvio i 50 anni di carriera, partecipando alla kermesse – voluta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba e affidata alla direzione artistica del mezzosoprano Patrizia Porzio – dedicata all’opera lirica italiana. Quattro, in tutto, gli appuntamenti programmati durante le festività natalizie per rendere omaggio a Francesco Albanese. Nei prossimi giorni toccherà a Leone Magiera – direttore d’orchestra e maestro di Luciano Pavarotti – e Nicoletta Mantovani, moglie del tenore. «La presenza di Katia Ricciarelli – spiega l’assessore alla cultura Enrico Pensati – rappresenta un motivo di vanto e orgoglio per la nostra città. La scelta di organizzare il concerto presso la chiesa di Santa Maria la Bruna si coniuga bene con la linea decisa dall’amministrazione comunale di favorire la richiesta di centralità e attenzione invocata dalle nostre periferie, a lungo colpevolmente e ingiustificatamente trascurate». Ma l’esibizione di Katia Ricciarelli sarà solo l’inizio di un cartellone ricco di nomi di spicco: «La realtà culturale e musicale del nostro territorio – sottolinea, infatti, la direttrice artistica Patrizia Porzio – è prospera di giovani e talentuosi cantanti lirici figli della tradizione musicale selciata dal celebre tenore Francesco Albanese. Il compito della nostra generazione è spianare la strada a talenti inespressi per entrare nel circuito dei teatri lirici. Il Memorial Francesco Albanese rappresenta la giusta sintesi tra la memoria storica e artistica di coloro che hanno reso grande il nome dell’Italia nei teatri di tutto il mondo e il futuro dell’Opera lirica affidata alle nuove generazioni». L’esibizione di stasera ricostruisce i 50 anni di carriera di Katia Ricciarelli, raccontando la magia del Natale attraverso un viaggio musicale del soprano con il maestro Espedito De Marino, già accompagnatore del grande chansonnier napoletano Roberto Murolo.

©riproduzione riservata