Voto a Sorrento, Di Prisco si smarca: il presidente del consiglio lancia il suo movimento

Salvatore Dare,  

Voto a Sorrento, Di Prisco si smarca: il presidente del consiglio lancia il suo movimento

La decisione era nell’aria da giorni, da quando ha marcato visita al vertice di maggioranza in cui è stata indicata la candidatura a sindaco dell’ex assessore Mario Gargiulo. Ora arriva anche l’ufficialità: il presidente del consiglio comunale Luigi Di Prisco fa un passo di lato, si smarca dalla maggioranza e fonda un nuovo movimento civico. Si chiama “Viviamo Sorrento” e punta a divenire un contenitore elettorale alternativo per le prossime Comunali. Di Prisco, che mesi fa aveva stretto un patto col vicesindaco Maria Teresa De Angelis intanto divenuta alleata di Gargiulo, valuterà il da farsi e dunque anche possibili alleanze. Si vedrà. Non è semplice un’intesa con Gargiulo, leader della lista “Sorrento ci sto”, ma in politica può accadere di tutto. Di Prisco, in un ampio comunicato, precisa che il suo è un movimento «nuovo fatto di valori e idee, che parte dal basso e vuole parlare al cuore della gente. Qui è raccolta tutta la mia storia personale e politica fatta di conquiste e risultati ottenuti con duro sforzo personale partendo dai gradini più bassi della scala sociale e politica cittadina». Cinque i punti chiave del programma. Ovvero: priorità a qualità della vita e viabilità; emergenza abitativa e incentivi fiscali; ambiente e risorsa mare; trasparenza ed informazione; ottimizzazione del patrimonio culturale ed ambientale. «Con questo nuovo movimento politico mettiamo in prima linea il nostro programma cittadino da continuare a scrivere insieme a tutti i cittadini e le forze politiche che hanno a cuore la nostra città – precisa Di Prisco – In base a questo e a una sintesi che a breve avremo all’interno del nostro movimento decideremo le scelte future per la competizione elettorale». Occhio però anche all’ipotesi di un discorso che potrebbe essere avviato con l’ex assessore Massimo Coppola, leader della civica “Sorrento adesso” che ha deciso di non rientrare in maggioranza e sostenere Gargiulo. Tempo al tempo. Un po’ come sta facendo il consigliere comunale Mariano Pontecorvo, coordinatore della lista “Il Ponte” – che fino a due anni fa era rappresentata in giunta proprio da Gargiulo – che si guarda attorno auspicando una sintesi migliore. E magari che possa consentire a Coppola un ritorno alla base. Difficile, se non impossibile. Tutto ciò senza dimenticare che c’è da tenere in considerazione Marco Fiorentino. A novembre, l’ex sindaco di Sorrento smentì la sua ricandidatura. Mentre adesso stanno ripartendo le voci che lo danno al lavoro per una coalizione. Al di là dei discorsi giudiziari legati alla tragedia del primo maggio 2007 – l’ex sindaco è stato citato in tribunale per un maxi risarcimento danni dai parenti delle due vittime – Fiorentino potrebbe comunque recitare un ruolo da protagonista alle urne. Sicuro della partecipazione alle Comunali è Francesco Gargiulo, coordinatore del movimento civico “Conta anche tu”.