Mudhoney, tappa italiana per i padri del “grunge”

metropolisweb,  

Mudhoney, tappa italiana per i padri del “grunge”

Pearl Jam in Italia, unica data a Imola
Nirvana, la ristampa su vinile di "Unplugged" a 25 anni dall'uscita

I Mudhoney hanno annunciato nuove date per il 2020 in Europa a sostegno del Ep ‘Morning in America’, pubblicato a settembre. Il tour autunnale, la prima esibizione oltreoceano della band in quasi due anni, inizierà l’11 settembre a Leuven, in Belgio, e terminerà un mese dopo ad Amsterdam. Unica data italiana, il 9 ottobre al Tpo di Bologna. ‘Morning in America’ è un Ep di sette canzoni registrate durante le sessioni dell’ultimo album del 2018 ‘Digital Garbage. I Mudhoney sono stati secondo alcuni critici il primo gruppo in assoluto della scena grunge, termine che fu utilizzato proprio durante un loro tour in Inghilterra, o, quantomeno, il gruppo che contribuì maggiormente al propagarsi dell’utilizzo del suono sporco e particolarmente distorto. Ai Mudhoney sono legate tante storie rock, a cominciare dalla nascita dei Green River, vera pietra filosofale del grunge: da questa band seminale si formarono anche i Mother Love Bone, questi ultimi forse i più glam rock dell’intero movimento, capitanati dall’icona per eccellenza dei cantanti di Seattle, Andy Wood, disperato cantante dei Malfunkshun e figura di grande ispirazione per tutto il movimento al tal punto che, alla sua morte per overdose, i Soundgarden e i Mother Love Bone (attenzione a questa band) gli dedicarono un album, Temple of the dog.