Tari, sgravi per le famiglie di Vico Equense: 230 richieste di contributo

Salvatore Dare,  

Tari, sgravi per le famiglie di Vico Equense: 230 richieste di contributo

Dare una mano alle famiglie che sono in difficoltà e non riescono a far quadrare i conti alla fine del mese. E’ l’obiettivo del Comune di Vico Equense che è pronto a sbloccare le agevolazioni per la Tari. I tagli in bolletta riguarderanno 100 famiglie. Al momento, sono disponibili risorse per 25mila euro. Le richieste di aiuto sono 233, ma molte non sono complete o comunque non rientrano nei requisiti prefissati dall’amministrazione. In tal senso sono state diffuse le graduatorie che tengono ovviamente presente il reddito familiare Isee dichiarato attribuendo dei punti a seconda del reddito percepito. Ai primi 100 in graduatoria viene concessa un’agevolazione del 50 per cento del carico tributario Tari. Mentre ai successivi utenti è concessa un’agevolazione del 30 per cento (fino alla concorrenza di 25mila euro). I beneficiari riceveranno dunque sul prossimo F24 relativo alla Tari 2018 uno sgravio del 50 o del 30 per cento. Sgravio che sarà calcolato dall’ufficio politiche sociali del Comune di Vico Equense. L’avviso era rivolto a tutti i contribuenti Tari che si trovano «in condizioni di disagio economico» e che intendono presentare l’istanza per la concessione parziale della riduzione della tassa dovuta per il 2019 «qualora non abbiano ancora provveduto al pagamento a saldo» precisa l’ente. In pratica, le condizioni definite «imprescindibile» dall’amministrazione di Vico Equense per ottenere la riduzione erano due. Prima: essere in regola al momento della presentazione dell’istanza col pagamento della tassa per il 2018, oppure aver presentato istanza di rateizzazione agevolata stando a ciò che prescrive il regolamento comunale. Seconda: aver pagato, entro il termine di presentazione dell’istanza, almeno le prime due rate Tari del 2019. In tutto ciò, a proposito di rifiuti, si attendono sviluppi circa la futura assegnazione del servizio di nettezza urbana. Il Comune di Vico Equense, mesi fa, ha disposto un’ulteriore proroga a favore della ditta Sarim.