Pro e contro dello smart working da coronavirus

Gennaro Annunziata,  

Pro e contro dello smart working da coronavirus

Le restrizioni agli spostamenti messe in atto nelle ultime settimane per impedire la diffusione del Covid-19, hanno costretto molte società a intensificare le politiche di smart working (lavoro a distanza) basate sulle videoconferenze e, soprattutto, sulla sincronizzazione e condivisione dei file, un settore quest’ultimo che dovrebbe raggiungere, entro il 2027, un fatturato globale di 24,4 miliardi di dollari, rispetto ai 3,4 miliardi del 2018.

Il lavoro a distanza può sicuramente giovare, favorendo una maggiore collaborazione e condivisione delle conoscenze, tuttavia, l’adozione di una soluzione di sincronizzazione/condivisione dei file, che non tenga nel dovuto conto gli aspetti di sicurezza e privacy dei dati, può rappresentare per le imprese un serio rischio.

Se nella rete aziendale, i team IT possono abbastanza facilmente proteggere i dispositivi dei professionisti, ciò diventa molto più difficile quando si accede al sistema dall’esterno della rete. Al di fuori della rete aziendale, infatti, i dispositivi dei dipendenti sono facilmente soggetti a cyber attacchi, divenendo porte di accesso al sistema delle società, per rubare dati o, peggio, introdurre virus informatici.

Progettata pensando a uno scenario in cui la forza lavoro si affida a più dispositivi ed alla flessibilità per massimizzare la produttività, una tecnologia sicura di sincronizzazione e condivisione dei file deve offrire la possibilità di condividere i file su più dispositivi e con più persone archiviando i documenti in un deposito sicuro, al quale è possibile accedere facilmente da remoto in ogni momento e da qualsiasi dispositivo.

Acronis, leader mondiale della cyber protection con clienti e partner in oltre 190 paesi, offre strumenti di collaborazione efficaci e protetti, che aiutano le società a introdurre metodi di lavoro da remoto affidabili e sicuri.

I MSP (Managed Service Provider) possono offrire Cyber Files Cloud, una soluzione di sincronizzazione e condivisione dei file sicura che include crittografia end-to-end, controlli utente e sequenze cronologiche di informazioni.

Le organizzazioni che invece non fanno affidamento su un MSP possono scegliere Cyber Files Advanced, una soluzione di condivisione dei file facile, completa e sicura che offre ai team IT il controllo completo sui contenuti per garantire sicurezza, mantenere la conformità e abilitare la politica aziendale BYOD (Bring Your Own Device).

Gennaro Annunziata