Il letto che ogni gamer vorrebbe avere in casa

Gennaro Annunziata,  

Il letto che ogni gamer vorrebbe avere in casa

Bauhütte, produttore giapponese di mobili e sedie da gaming di alta gamma, ha lanciato un letto pensato per i gamer più pigri che vogliono rimanere tutto il giorno a casa e giocare senza mai alzarsi, se non, si spera, per andare al bagno. “Mi sveglio e devo spostarmi dal mio letto alla mia scrivania“, scrive l’azienda nipponica nella scheda descrittiva del prodotto “Perché complicarsi la vita? I letti da gamer risolvono questo problema”.

Il letto che ogni gamer vorrebbe avere in casa

Il letto da gioco Bauhütte, a tutti gli effetti una postazione da gaming, in realtà non è un singolo prodotto ma la combinazione di più accessori, acquistabili anche singolarmente. Al confortevole letto ad una piazza e mezzo, si possono infatti aggiungere una scrivania, che va posizionata ai piedi del letto e può ospitare uno o più monitor, un paio di altoparlanti e due porta bicchieri, un’ampia testiera rialzata, un capiente comodino, in cui è possibile riporre snack e bibite, un mobiletto porta tastiera, uno scaffale alto con ripiani su cui riporre i videogiochi.

Il letto che ogni gamer vorrebbe avere in casa

A completare la dotazione, un grande cuscino, una speciale coperta da gioco, ed un braccio snodabile alla cui estremità si può agganciare uno smartphone per guardare, comodamente distesi sul fianco, i video su Youtube, prima di addormentarsi alla fine di lunga giornata di gioco. La configurazione, costituita dai nove accessori descritti, costa poco meno 1000 euro. Non è stato ancora reso noto quando e se sarà possibile acquistarla in Italia.

Gennaro Annunziata