Covid-19, Mocerino «Medici di Boscotrecase lasciati soli: la Regione intervenga subito»

Giovanna Salvati,  

Covid-19, Mocerino «Medici di Boscotrecase lasciati soli: la Regione intervenga subito»

«In queste ore infermieri e i medici dell’ospedale Sant’Anna di Boscotrecase, da pochi giorni individuato come centro Covid della AslNa3sud, chiedono un sostegno piu concreto. Vanno ascoltati». Ad alzare la  voce è Carmine Mocerino, il consigliere regionale e presidente della commissione regionale anticamorra e beni confiscati della Campania che dopo aver ascoltato il grido di aiuto dei camici bianchi del presidio di via Lenze lancia un appello alla Regione affinché, chi lavora giorno e notte, vicino ai contagiati non venga lasciato solo.«Lavorano con pochi mezzi – continua Mocerino –  in condizioni difficili. La Regione faccia di più, per loro e per tutto il personale sanitario in prima linea». Da domenica il presidio di via Lenze è diventato un inferno: medici e infermieri si sono visti cadere addosso una decisione che li ha lasciati spiazzati. Non hanno dispositivi individuali di sicurezza, lavorano a contatto con i malati contagiati e non sanno come aiutarli. Abbandonati da tutti e con il rischio che quella struttura diventi una bomba di contagio.