Bisca in “Stato di Grazia” dopo 40 anni di storia #NapoliNonSiferma

Bisca in “Stato di Grazia” dopo 40 anni di storia #NapoliNonSiferma

"Si è l'ammore" il nuovo singolo di Romito con Federica Ottombrino #napolinonsiferma

Rocco Traisci. Quattro decadi di storia, oltrepassando diverse ere musicali, tra movimenti giovanili, avanguardia e fottuto rock’n roll. “Stato di grazia” è il dodicesimo album dei Bisca. Potenza di fuoco, sonorità non convenzionali e temi critici con il brano ‘Cildren Ov Babilon’ comparso nella colonna sonora del film L’Immortale. Non a caso, si direbbe, visto la longevità con cui Sergio Maglietta ed Elio Manzo si presentano puntualmente sui palchi di tutta Italia, mandando al diavolo la carta d’identità dopo quarant’anni di musica combat.Cresciuti in una Napoli che salutava l’esperienza del Naples Power e si affacciava alle dirompenti novità no wave, i Bisca mantengono salda la vena funk, jazz, punk dall’improvvisazione libera. Tutto come allora nell’anno del ritorno con il nuovo album targato SoundFly in versione 33 giri (doppio vinile rosso, gatefold verticale con foto di Riccardo Piccirillo) e cd, dopo il singolo Nero e le uscite solo digitali dei lati A e B.”Lo Stato di grazia cui allude il titolo è una condizione eccezionale di estrema armonia e facilità. Quando tutto ti viene bene e senza sforzo. Come il ritmo geometrico di un alieno che spacciato balla e suona anche dentro una tempesta, ostinato e senza intoppo”. Sono le parole di Sergio “Serio” Maglietta, che insieme a Elio “100 gr.” Manzo e uno stuolo di nuovi musicisti (Salvatore Rainone, Michele Iaccarino, Mauro Romano, Ciro Riccardi e Fulvio di Nocera) presenta questo dodicesimo album sottolineando con vigore lo spirito iconoclasta e non convenzionale della band. Stato di grazia arriva a dieci anni di distanza dal singolo Tartaglia e il Cavaliere fellone e dal disco Evoluzioni, a tre anni dalla scomparsa del fondatore Giancarlo Coretti. Degna di nota la nuova collaborazione con la Soundfly di Bruno Savino, che dopo il recente lavoro per Flo, Marcello Giannini, Romito, Fabiana Martone e il recente album delle Ebbanesis, si conferma un eccezionale laboratorio musicale.Il sound travolgente del singolo apripista Nero marchia a fuoco l’intero album, che contiene anche brani storici (ad esempio Sottattacco dell’idiozia e Lo sperma del diavolo) riletti dalla nuova formazione, corrosiva e compatta come non mai. Tra i pezzi compare anche Cildren Ov Babilon (bonus track su cd e 33 giri), che è stato inserito nella colonna sonora del film L’immortale, lo spin-off di Gomorra – La serie diretto e interpretato da Marco D’Amore: è un brano risalente a Guai a chi ci tocca, l’album del 1994 del supergruppo Bisca 99 Posse, la cui rivisitazione fa risaltare l’intensità e l’impatto del gruppo.