Torre del Greco, il coronavirus uccide ancora: nono morto, altri 5 contagi

Redazione,  

Torre del Greco, il coronavirus uccide ancora: nono morto, altri 5 contagi
epa08182387 An ambulance arrives at the Spallanzani hospital where the two Chinese tourists tested coronavirus positive are hospitalized, Rome, Italy, 31 January 2020. These are the first two cases registered in Italy. EPA/GIUSEPPE LAMI

Cinque nuovi casi di contagio a Torre del Greco, in isolamento domiciliare, e un altro decesso da Covid- 19. Si tratta, di S. C. di 80 anni. È quanto comunicato dal centro operativo comunale, presieduto dal sindaco Giovanni Palomba e riunito a Palazzo Baronale. Sono così, complessivamente, 41 i cittadini positivi certificati – al netto dei decessi – ​ dalle autorità dell’azienda sanitaria e comunicati nel corso dell’aggiornamento serale al team operativo del Coc.

Nello specifico, va precisato che restano 20 i soggetti ospedalizzati, mentre salgono a 21 quelli in isolamento presso la propria abitazione. Nel frattempo, l’ente resta in attesa del riscontro dei tamponi praticati in città, nel corso degli ultimi giorni, e ​ i cui esiti sono attesi soltanto nelle prossime ore. A tal proposito, è stato attrezzato ed attivato a Nola un ulteriore laboratorio per l’elaborazione dei dati e per lo screening analitico dei tamponi, dedicato esclusivamente all’Asl Napoli 3 Sud.

Continua l’attività di sanificazione stradale prevista, anche per i prossimi giorni, sull’intero territorio comunale secondo una calendarizzazione delle aree cittadine, operata dall’ufficio al verde pubblico, coordinato dalla dirigente Claudia Sacco. Tale servizio – effettuato direttamente dall’ente – mira a garantire la salute pubblica attraverso la quotidiana sterilizzazione dei luoghi urbani.

«Ancora non si arresta il dato infausto per la nostra città. Siamo a lavoro continuo, ormai, da tre settimane cercando di intervenire in tutti i modi e con tutte le procedure possibili rispetto all’emergenza epidemiologica che vede Torre del Greco tra i territori più esposti dell’intera Regione. Continuiamo nello stesso solco, dedicandoci alle esigenze di tutela della collettività. Sono vicino ai familiari del caro concittadino, oggi scomparso. Non scoraggiamoci. Uniti ce la faremo».