Rinviato torneo di calcio per l’incubo Covid

tore,  

Anche il calcio giovanile paga le conseguenze della proroga delle misure restrittive a livello nazionale dovute all’emergenza Coronavirus. È cosi l’organizzazione della Vesuvio Cup 2020, torneo di calcio giovanile riservata ai nati tra il 2005 e il 2012 con partecipazione nazionale e internazionale, è costretta ad ufficializzare la decisione di rinviare la seconda edizione del torneo di calcio giovanile internazionale, inizialmente in programma dal 30 maggio al 2 giugno allo stadio Liguori di Torre del Greco (Napoli). La manifestazione, rilanciata nei mesi scorsi dalla Turris Calcio e Colma, con la regia dell’event-manager Massimo Prete, puntava a ripetere e superare numeri e consensi dell’edizione 2019. Prima dell’emergenza, tanti i contatti anche dall’estero ma, arrivati a questo punto, si sarebbe dovuto richiedere uno sforzo impensabile ai club giovanili e alle famiglie dei giovani calciatori, che avrebbero dovuto confermare proprio nel corso delle prossime settimane la propria iscrizione, pur collocandosi il torneo. ”Ora come ora contano la salute e il rispetto delle regole” sottolinea Massimo Prete. Che dà tuttavia solo un arrivederci ai partecipanti: ”Contiamo di recuperare il torneo entro la fine del 2020. Di una cosa sono certo, intanto: dopo che ci saremo lasciati alle spalle questo periodo, ritrovarsi allo stadio insieme a tanti ragazzini, giocare, gioire e finalmente riabbracciarci sarà ancora più bello”.