Calcio: è l’ora del Napoli, in campo Insigne & co. Ripresi gli allenamenti individuali

Redazione,  

Calcio: è l’ora del Napoli, in campo Insigne & co. Ripresi gli allenamenti individuali
Foto Salvatore Gallo Ag.Foto&Fatti

Corsa, ostacoli, pallone, solitudine. E’ ripartito così il Napoli che oggi ha ripreso gli allenamenti a Castel Volturno, pensando al resto di una stagione che vede gli azzurri ancora impegnati su tre fronti ma senza alcuna certezza di come si ci muoverà nelle prossime settimane. Dopo 60 giorni di stop per il covid19, gli uomini di Gattuso sono tornati in campo divisi in gruppo, presentandosi al centro tecnico già vestiti per il campo. Un ritorno testimoniato dall’espressione felice ma un po’ stranita di Arek Milik, in una foto postata dalla moglie mentre stava per uscire, con tuta, maglietta e scarpini in una busta pronti per essere indossati a bordo campo. Al centro tecnico c’era Rino Gattuso, che ha preparato insieme al suo staff il ritorno in campo, e c’era anche Edo De Laurentiis, il vicepresidente e figlio del patron Aurelio che in queste settimane ha apprezzato la scelta dei calciatori di restare a Napoli in attesa del rientro in campo. La giornata si è divisa in tre sedute, con i giocatori arrivati per gruppi, i primi in campo i tre portieri Meret, Ospina e Karnezis, poi man mano sono arrivati tutti gli altri, alternandosi. Il Napoli riparte dal sesto posto in classifica, a nove punti dal quarto posto dell’Atalanta.

L’obiettivo è un posto in Champions League, sia che il campionato riprenderà regolarmente sia che si articoli con i playoff. E poi ci sono le coppe: in Champions manca il ritorno degli ottavi con il Barcellona dopo l’1-1 del San Paolo. Anche i catalani sono tornati ad allenarsi e aspettano le decisioni dell’Uefa. In Coppa Italia, invece, gli azzurri puntano alla finale dopo l’1-0 dell’andata a San Siro contro l’Inter. Si corre verso un finale di stagione ancora da immaginare e intanto il club pensa anche alla prossima annata. Le sliding doors azzurre parlano di una possibile asta europea per Koulibaly, con Manolas e Maksimovic per reggerebbero la difesa affiancati magari da un altro giovane talento o puntando su un uomo di esperienza come il 33nne Verthogen, in scadenza di contratto con il Tottenham. Ma ci saranno cambiamenti anche in attacco: la trattativa con Mertens per un rinnovo ancora possibile riprenderà, ma con i soliti dubbi, mentre Milik sembra allontanarsi. Le risposte arriveranno però anche quando gli azzurri sapranno che stagione sarà la prossima, con o senza Champions League. Per ora sonok tutti sani, si torna in campo ed è già una buona notizia.