Andrea Ripa

San Giuseppe Vesuviano, vola dal terzo piano dell’abitazione: miracolata casalinga di 45 anni

Andrea Ripa,  

San Giuseppe Vesuviano, vola dal terzo piano dell’abitazione:  miracolata casalinga di 45 anni

San Giuseppe Vesuviano. Ha fatto un volo di tre piani dal balcone della sua abitazione in via Europa, a San Giuseppe Vesuviano. S’è schiantata sull’asfalto rovente con una forza tale che il tonfo generato dalla caduta s’è sentito anche nelle strade vicine. Un incidente spaventoso finito oggi al centro di un’indagine da parte dei carabinieri della stazione cittadina. La donna, una casalinga di 45 anni di origini ucraine, ma residente all’ombra del Vesuvio da anni, ha riportato gravi ferite alla schiena.

Un miracolo secondo i medici della clinica Santa Lucia e secondo i soccorritori del 118 che le hanno prestato le prime cure, perché la violenza con cui è finita sulla strada avrebbe anche potuto costarle la vita.Restano i misteri di un incidente che soltanto la vittima potrà chiarire. La donna è caduta intorno alle 14 di ieri pomeriggio, stava facendo pulizie all’esterno del balcone quando per motivi ancora da chiarire si sarebbe sporta troppo dal balcone e poi sarebbe caduta. Un volo di tre piani. Ad allertare i soccorsi e le forze dell’ordine sono stati i residenti del quartiere. Alcuni sono scesi in strada dopo il tonfo per soccorrere la 45enne che non dava cenni di risveglio.

Dopo pochi minuti sono arrivati i soccorritori che hanno immediatamente trasportato la donna presso la clinica Santa Lucia, in via Aielli, per le cure necessarie. La prognosi resta riservata e le condizioni di salute gravi.Sull’incidente hanno aperto un’indagine i carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano, agli ordini del maresciallo Giuseppe Sannino. Sul posto erano presenti anche gli agenti del commissariato di polizia, coordinati dal dirigente Maurizio D’Antonio.

Gli uomini in divisa hanno effettuati rilievi davanti e dentro l’abitazione della donna. Si sta cercando di ricostruire gli attimi precedenti alla caduta. Al vaglio delle forze dell’ordine due ipotesi, quella maggiormente accreditata è quella di una caduta accidentale durante le pulizie domestiche. Resta in piedi anche l’ipotesi di un gesto volontario.

Gli investigatori hanno anche ascoltato alcuni amici della donna di 45 anni residente a San Giuseppe Vesuviano da anni. Nei prossimi giorni, quando le condizioni cliniche della vittima miglioreranno – questa è la speranza degli inquirenti – la donna sarà sottoposta a un interrogatorio in cui dovrà chiarire alle forze dell’ordine le circostanze di una caduta ancora avvolta nel mistero.