Torre Annunziata, schianto sulla strada della morte: centauro rischia di perdere l’occhio

Giovanna Salvati,  

Torre Annunziata, schianto sulla strada della morte: centauro rischia di perdere l’occhio
Lo schianto in via Bottaro

Torre Annunziata. Nuovo schianto e nuovo sangue lungo le strade della periferia cittadina, in diverse occasioni teatro di incidenti mortali. Stavolta, a pagare le conseguenza della scarsa sicurezza sono stati due coniugi, travolti da un’auto in corso: secondo la prima ricostruzione della forze dell’ordine, la coppia era in sella al proprio scooter e stava percorrendo l’arteria che collega Torre Annunziata a Castellammare di Stabia quando è stata letteralmente speronata da un’automobile che ha centrato in pieno lo scooter e scaraventato conducente e passeggero in terra e per diversi metri. È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in via Bottaro, nel rione di Rovigliano. Ancora una volta a pochi metri dalla strada killer dove perse la vita il piccolo Francesco Panico di appena 5 anni che si trovava in compagnia di sua madre. Una tragedia sfiorata, ma con un bilancio in ogni caso drammatico: il centauro rischia di perdere un occhio e sua moglie ha riportato numerose fratture a causa della rovinosa caduta.

L’impatto violento è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. Sono da poco passate le 20: una lancia Y guidata da un uomo sta percorrendo il tratto di via Bottaro in direzione Castellammare di Stabia. In direzione opposta uno scooter, un Sh nero. In sella una coppia di coniugi: lui 34 anni, lei 33 anni. L’impatto è violento: lo scooter viene travolto dall’auto, ma l’alta velocità del mezzo diventa una trappola infernale. L’auto scaraventa la moto che viene trascinata per diversi metri. I due vengono balzati dalla sella di qualche metro. La situazione è critica: sul posto arrivano i medici del 118. L’uomo viene trasportato subito all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia: le sue condizioni sono gravi, ma stazionarie. Riporta un trauma cranico e una ferita all’occhio destro che ora rischia di perdere. Ieri sera è stato trasferito al nosocomio di Napoli, il Cardarelli dove è tuttora ricoverato in prognosi riservata. Sua moglie invece ha riportato fratture alla gamba ed è stata trasferita all’ospedale di Castellammare di Stabia.

Le indagini sono state affidate ai carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, agli ordini del maggiore Simone Rinaldi, che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. Ancora una volta teatro dell’impatto violento è una delle strade principali della città e dove puntualmente vanno in scena incidenti. Una strada dove non vengono rispettati i limiti di velocità, dove la segnaletica è assente e dove puntualmente la pubblica illuminazione è carente. Una strada dove l’alta velocità diventa un ingrediente troppo spesso mortale. Secondo una prima ricostruzione dei militari lo scooter percorreva il tratto di via Bottaro a una velocità elevata, il contachilometri è rimasto fermo a 140. Un elemento importante su cui stanno lavorando ora gli inquirenti. Acquisiste anche le immagini della videosorveglianza cittadina per ripercorrere gli ultimi minuti prima dell’impatto. L’auto e lo scooter intanto sono stati sequestrati.

©riproduzione riservata