Salvatore Dare

Elezioni a Sorrento, riecco Fiorentino: in campo con tre civiche

Salvatore Dare,  

Elezioni a Sorrento, riecco Fiorentino: in campo con tre civiche

Almeno tre liste, tutte civiche, così come ha fatto capire un suo storico sostenitore come l’avvocato Antonio Maresca attraverso un post sul social network Facebook. Il tempo scorre, l’appuntamento con le urne si avvicina e Marco Fiorentino scalda decisamente i motori. L’ex sindaco di Sorrento, già consigliere comunale di opposizione nel corso dell’ultima consiliatura, ha tutte le intenzioni di riprovarci. Sarà della partita delle Comunali in programma a fine estate e conta di poter sfidare al meglio gli ex assessori Mario Gargiulo e Massimo Coppola oltre a Francesco Gargiulo, leader del movimento civico “Conta anche tu”.

Fiorentino, in realtà, aveva già annunciato la volontà di ricandidarsi lo scorso inverno, prima che esplodesse la pandemia. Poi c’è stato il lockdown, le elezioni sono state rinviate e le strategie elettorali, per tutti i candidati, sono state congelate per qualche mese. Ma ora la partita delle Comunali è ormai imminente e potrebbero esserci ulteriori novità e comunicazioni ufficiali. Le tre liste dell’ex primo cittadino si chiameranno “Sorrento tua”, “Sorrento vera” ed “Energie per Sorrento”. Il messaggio di Fiorentino è preciso: «I prossimi cinque anni di amministrazione sono decisivi sotto tutti i punti di vista. Ma soprattutto per riposizionare strategicamente la nostra città sugli scenari nazionali e internazionali. Per farlo bisogna coinvolgere professionisti e tecnici di valore, creare una squadra che abbia donne e uomini competenti e di esperienza. L’improvvisazione non è accettabile, soprattutto in tempi di crisi. Io mi sono rimboccato le maniche e sono pronto a ripartire».

Fiorentino già da qualche giorno si è attivato anche sui social network: ha fatto capire di essere sempre e comunque in prima linea e di essere intenzionato a recitare un ruolo di protagonista alle Comunali 2020. Intende giocarsi tutte le carte a disposizione con l’obiettivo di riproporsi agli elettori e prendere il posto del sindaco uscente Giuseppe Cuomo, colui che dieci anni fa venne eletto come successore dello stesso Fiorentino, impegnato nelle Regionali del 2010 al fianco dell’ex governatore Stefano Caldoro.

Stando alle impressioni, Fiorentino guiderà una coalizione civica, aperta al dialogo e in alternativa ovviamente alla maggioranza uscente che ha deciso di fare quadrato attorno alla figura di Mario Gargiulo mentre l’altro ex assessore Coppola, contando magari sul concreto supporto del Partito democratico cittadino, cercherà di catturare consenso e fare l’exploit elettorale dopo quello, di candidato al consiglio comunale, che l’ha visto primeggiare per preferenze personali nel 2015 con oltre 800 voti. Intanto, verso l’appuntamento con le Comunali, Francesco Gargiulo (“Conta anche tu”, di cui sarà candidato sindaco) annuncia che qualora venisse eletto eletto verserà il suo stipendio «in un fondo che utilizzeremo per aiutare gli indigenti sorrentini. Voglio ribadirlo perché così chi in questi giorni di campagna elettorale sta bussando porta porta alla caccia di un voto che potrebbe fargli ottenere uno stipendio da assessore per ripagare il mutuo che ha acceso, si possa sentire sollevato da questa ansia. Per noi tutti i cittadini sono uguali, non penseremo ad aiutare gli amici o gli amici degli amici, i portaborse o i portavoti».