Rocco Traisci

Solido Liquido, il nuovo corso elettro-pop di Anna Giusti

Rocco Traisci,  

Solido Liquido, il nuovo corso elettro-pop di Anna Giusti

Un nuovo singolo che segna il suo cambio di passo musicale e un videoclip già disponibile su youtube. Pubblicato per SCRZ Label, il brano “Solido Liquido” della cantautrice napoletana arriva a un anno circa dall’esordio discografico con “Post-it Ep”, allora edito sotto il nome di Anna: se, da un lato, “Solido Liquido” conferma il sodalizio artistico col produttore Peppe Pleiam La Strada, dall’altro, segna una svolta significativa nella sua carriera, svolta che si esprime non solo nel cambio di nome in Anna Giusti ma, soprattutto, in una sferzata di sound marcatamente elettro-pop.Il tempo che viviamo si esprime nella ricerca spasmodica di una felicità che risulta effimera. Malinconico e insieme moderno, “Solido Liquido” intende sottolineare che la felicità è una scelta, scelta che ognuno di noi compie quotidianamente. Il pezzo, dunque, tesse le lodi delle piccole cose, degli affetti da proteggere e dei “difetti” da accettare, perché sono proprio quelli a renderci unici, perfetti.  Dice Anna Giusti di Solido Liquido:«Vita liquida, legami deboli e relazioni instabili sembrano assumere sempre più una connotazione poetica. Il fascino dell’incertezza e delle relazioni tormentate, l’elogio dell’amore usa e getta, quello da sostituire in fretta per non correre il rischio di sentirsi fuori moda, fuori tempo. Invece con Solido Liquido canto il coraggio e la bellezza dei legami forti, quei legami considerati ormai rari e folli».Anna Giusti è una cantautrice nata a Nola (NA). La necessità di esprimere la sua creatività non è arrivata di recente, il suo primo approccio alla musica avviene attraverso lo studio del pianoforte e si consolida nel tempo con i suoi studi universitari legati alla sociologia della musica e alla comunicazione. Intanto inizia a raccontare il suo mondo scrivendo i primi testi e matura varie esperienze musicali.Per Anna Giusti la necessità di esprimere la sua creatività non è arrivata di recente, il suo primo approccio alla musica avviene attraverso lo studio del pianoforte e si consolida nel tempo con i suoi studi universitari legati alla sociologia della musica e alla comunicazione. Intanto inizia a raccontare il suo mondo scrivendo i primi testi e matura varie esperienze musicali.Nel 2018 dà il via al suo progetto musicale e intraprende questo percorso con il produttore e musicista Peppe Pleiam La Strada. Anna inaugura la nuova fase creativa pubblicando due singoli “Polvere” e “Di domenica”.