Calcio: Koulibaly “bello restare, ma non voglio illudere nessuno”

Redazione,  

Calcio: Koulibaly “bello restare, ma non voglio illudere nessuno”

KK al secolo Kaliduou Koulibaly è realista e se pensa al suo futuro non è detto che lo veda per forza tinto di azzurro. D’altro canto ha ormai compiuto 29 anni, è l’uomo mercato per il Napoli e il presidente De Laurentiis già diversi mesi fa aveva chiarito che di fronte a un’offerta adeguata lo avrebbe ceduto, per il bene del calciatore e anche delle casse della società.

Oggi il franco-senegalese, parlando del suo futuro, ammette: ”Sarebbe bello restare a Napoli ma non voglio illudere nessuno. Io sono nel progetto Napoli, voglio finire bene la stagione, poi parleremo con i dirigenti. Il mio lavoro è aiutare questa squadra adesso e penso a questo al cento per cento”. Per un protagonista che probabilmente è destinato a lasciare il Napoli ce n’è un altro che si appresta a trasferirsi in Italia per indossare la maglia azzurra. La chiusura della trattativa per il passaggio di Osimhen dal Lille al Napoli a quanto pare sarebbe in dirittura d’arrivo. Koulibaly ha parlato con l’attaccante nigeriano e gli ha consigliato vivamente di accettare le offerte del presidente De Laurentiis. ”L’ho sentito – racconta Koulibaly – mi ha chiesto del razzismo in Italia e a Napoli. Gli ho detto che a Napoli può star tranquillo, deve pensare positivo.

Episodi di razzismo ci sono sempre in Italia, così come da altre parti, ma non deve pensarci. Se vuole venire qua le porte sono aperte. La tifoseria di Napoli è molto calda e bella”. Il Napoli, in attesa della sfida al Barcellona, sta affrontando pigramente il finale di campionato. Domani sera al San Paolo scenderà in campo il Sassuolo. E’ una sfida tra chi non ha più nulla da chiedere e più nulla da avere, ma Koulibaly non ci sta ad affrontare la partita con spirito remissivo. ”Il Sassuolo – dice – è una squadra che palleggia molto e mette sotto le grandi squadra, quindi dobbiamo fare bene. Non sarà facile, dovremmo essere cattivi sotto porta”. Alla sfida quasi impossibile di Champions con Messi, in programma l’8 agosto, il Napoli dovrà inevitabilmente arrivare più concentrato. Koulibaly su questo non ha dubbi. ”Saremo pronti – spiega – per la partita col Barcellona.

Dobbiamo migliorare e cambiare la mentalità, perché la mentalità è quello che ci farà andare avanti in Champions League. Sarebbe molto importante per noi. Non dobbiamo avere timore. Sappiamo che le partite dopo saranno secche e possiamo vincere contro qualsiasi squadra, può succedere di tutto”. ”Adesso – aggiunge il difensore franco-senegalese – dobbiamo fare di tutto per andare avanti in Champions. Sappiamo di avere un’enorme chance e non dobbiamo sbagliare. Vincere a Napoli è sempre speciale. È molto bello. I tifosi aspettano lo scudetto da molto tempo. Vediamo la prossima stagione ma adesso testa alla Champions. Finiamo al meglio questa stagione”. Il suo rapporto con Gattuso è ottimo. ”Sapeva – dice del tecnico – quello che mancava alla squadra. Ci sta sempre vicini. Sa come fare. Ci ha dato la mentalità, quello che mancava da tempo, lo vediamo sul campo. Lui – conclude Koulibaly – ci sta dando le chiavi per andare avanti. Quella è la forza sua”.