Salvatore Dare

Sorrento, nuovo comandante dei vigili: parte il concorsone

Salvatore Dare,  

Sorrento, nuovo comandante dei vigili: parte il concorsone

Il concorso è ufficialmente partito. In lizza per il posto di comandante dei vigili urbani di Sorrento ci sono 22 candidati  che aspirano a ottenere il contratto a tempo indeterminato per succedere al colonnello Antonio Marcìa, da qualche mese andato in pensione. Si spera – è questo l’auspicio dell’amministrazione comunale di piazza Sant’Antonino – che entro la fine dell’estate possa essere designato il nuovo funzionario.In ballo c’è un ruolo assolutamente importante, di grande prestigio e peso. E non solo perché fu reso famoso dal grande Vittorio De Sica, protagonista con Sophia Loren del celebre film “Pane, amore e…”. Tra mercoledì e ieri si sono svolte le prime prove della selezione indetta con notevole ritardo e, stavolta, non per colpa del Comune di Sorrento. A febbraio purtroppo è esplosa la pandemia dovuta al coronavirus ed è arrivato il lockdown. E appena l’Italia è ripartita e gli uffici comunali si sono rimessi definitivamente in moto, a quel punto, l’amministrazione si è riattivata con tutte le procedure concorsuali. Il nome del nuovo comandante della polizia municipale di Sorrento verrà fuori dalla lista di 22 aspiranti all’incarico. Uno in più, rispetto all’elenco pubblicato a inizio luglio perché in extremis è stata accettata l’istanza di partecipazione di Luigi Greco, professionista di Barletta. In corsa per ottenere l’incarico di comandante dei vigili urbani di Sorrento ci sono Rossella Russo, attualmente assessore con delega alla pubblica istruzione a Piano di Sorrento e comandante a Massa Lubrense, Giuseppe Capuano, dirigente della polizia locale a Sant’Antonio Abate, Luigi De Simone, responsabile a Caserta ed in passato al Comune di Gragnano, e Fabrizio Palladino, oggi funzionario dell’ufficio Suap a San Giuseppe Vesuviano dove aveva già vinto un concorso per guidare la polizia locale senza però aver mai ottenuto l’incarico. La commissione giudicatrice della selezione risulta essere composta dal segretario generale del Comune di Sorrento, Elena Inserra, che svolge l’incarico di presidente dell’organismo. Ci sono anche lo stesso Sarno, il dirigente della polizia municipale di Salerno Antonio Vecchione e l’istruttore Maria Rosaria D’Esposito, dipendente comunale di Sorrento e segretaria della commissione.La speranza è che non ci siano intoppi per individuare e reclutare il nuovo responsabile del comando di corso Italia e sopperire alla quiescenza del colonnello Marcìa.Nel frattempo rimangono in attesa di sviluppi anche le procedure per ingaggiare altri dirigenti e dipendenti comunali. Bisogna ancora assumere il funzionario che dovrà avere la responsabilità del primo dipartimento comunale, che vede ad interim l’incarico a favore proprio del segretario comunale Inserra. Senza dimenticare che anche negli uffici, a partire da quello tecnico e anti abusivismo, c’è assoluta necessità di implementare le risorse umane alla luce anche del boom di pensionamenti legati al progetto Quota 100.