Salvatore Dare

Vico Equense, opere d’arte in mostra nei negozi: il piano dei commercianti contro la crisi

Salvatore Dare,  

Vico Equense, opere d’arte in mostra nei negozi: il piano dei commercianti contro la crisi

Opere d’arte nelle vetrine dei negoziIl piano anti crisi del commercio a VicoAbbinare le perle degli artisti della penisola sorrentina alle proposte e alle qualità dei commercianti. Un modo come un altro per differenziare l’offerta per i clienti, attirare attenzione, mettere in risalto l’arte del territorio e trovare una nuova strategia in tempi duri, di affanni e preoccupazioni, a causa degli effetti dell’emergenza economica legata al coronavirus. E’ il progetto messo a punto da Acove, l’associazione dei commercianti di Vico Equense, che ha deciso di varare un’iniziativa particolare in rete con gran parte dei locali e delle attività della città.Sono 43 i negozi che sposano il piano artistico e commerciale dell’associazione che si snoderà da sabato fino al prossimo 31 agosto. Con l’iniziativa di Acove, le vetrine dei negozi di Vico Equense si trasformeranno in una galleria d’arte fuori dal comune. Ben 30 artisti del territorio potranno esporre, le loro opere, accompagnate dalla motivazione e dalle suggestioni che hanno condotto alla loro realizzazione. L’iniziativa, promossa dall’associazione commercianti Acove, “mira a coniugare la valorizzazione delle attività economiche con la promozione della produzione artistica locale che spesso fatica ad ottenere spazi adeguati” si legge in un comunicato diffuso dai commercainti.​Ogni settimana le opere in esposizione saranno sostituite, alternando artisti e stili, per offrire al pubblico “un caleidoscopio di emozioni e bellezza, che andranno a integrarsi con quella di un territorio unico, come quello di Vico Equense”. Viene lanciato un appello ai clienti, compresi i turisti che decideranno di trascorrere a Vico Equense le loro vacanze: “Fatevi trasportare dalle storie raccontate da queste opere e scoprirete perché il cuore di chi vive a Vico Equense batte per l’arte”.​I negozi che hanno aderito sono Vera Bimbi (esposizione di Gianpaolo Domenico), Diego (esposizione di Rosanna Candido), May (esposizione di Immacolata Cinque), Le Blue (esposizione di Rosanna Candido), Abracadabra (esposizione di Ruben Staiano), Kiaross (esposizione di Mariagemma Di Guida), Ottica (esposizione di Colomba Buonocore), Al Buco (esposizione di Mimmo Lenguito), Andrea Boutique (esposizione Manganaro/Bavenni), Pastammore (esposizione di Bruno De Gennaro), Pizza Therapy (esposizione di Chiara Di Martino), Barba (esposizione di Chiara Di Martino), Gran Caffè Zerilli (esposizione di Andrea Abagnale), Visit Bar (esposizione di Liliana Volpe), Wembley (esposizione di Saul), Gi Emme (esposizione Raffaele Starace), Expert (esposizione di Raffaele Starace), Euforie (esposizione di Lauro Severo e Frank Tortora), La Salumeria (esposizione di Salvatore Terracciano), Salumeria Ferraro (esposizione di Andrea Abagnale), Mademoiselle (esposizione di Sergio Buonocore), L’impronta (esposizion di Bruno De Gennaro), Elledi (esposizione di Antonio Carrano), Energia gas (esposizione di Sergio Buonocore), Mikoro (esposizione di Teresa Viola), Studio Savarese (esposizione di Tortora), Naif (esposizione di Ame’), Skipper Sport (esposizione di Gino Aiello), Bar Fraddanno (esposizione di Gino Aiello), Doramà (esposizione di Apollonia Cilento), Giufrà (esposizione di Ame’), Pizzeria Franco (esposizione di Imma Cinque), Allianz assicurazioni (esposizione di Gioacchino Gargiulo), Salumeria De Gennaro (esposizione di Severo Lauro), Blues (esposizione di Salvatore Massa), Tre’s Jolie (esposizione di Gianpaolo Domestico),  Pacò (esposizione di Pasquale Tommolillo), Lo Scrigno (esposizione di Pasquale Tommolillo), Manie (esposizione di Mariagemma Di Guida), You Young (esposizione di Immacolata Cinque), Battello (esposizione di Teresa Viola), Nonno Luigino (esposizione di Raffaele Starace) e Guidone Calzature (esposizione di Gioacchino Gargiulo).