Salvatore Dare

Taglio della Tari, svolta decisiva a Meta. Previste riduzioni fino al 50%

Salvatore Dare,  

Taglio della Tari, svolta decisiva a Meta. Previste riduzioni fino al 50%

Meta. Prende il via il piano di riduzione della Tari. Dopo l’approvazione della manovra in consiglio comunale, l’amministrazione di Meta ha provveduto a diramare l’avviso di rito con cui si potrà accedere ai tagli. Il Comune ha approvato un impegno di spesa pari a 120mila euro con cui finanziare i tagli previsti alle utenze. A beneficiarne in particolare, oltre le famiglie meno abbienti, anche le attività commerciali. Nel dettaglio, per le utenze non domestiche che svolgono attività economica con codice Ateco oggetto di blocco con il dpcm di marzo, si attua una riduzione del cinquanta per cento della quota variabile per il periodo di lockdown. I contribuenti che rientrano in questa categoria potranno preliminarmente verificare l’avvenuto riconoscimento del bonus in bolletta.

Se non fosse presente il beneficio, sia a mezzo pec sia con consegna presso l’ufficio protocollo, si potrà chiedere la riduzione con tanto di istanza entro e non oltre il prossimo 15 settembre. Per le utenze domestiche intestate a contribuenti di Meta in forza di un contratto di locazione ad uso abitativo, che possano provare di aver registrato nel periodo compreso tra marzo e giugno una riduzione della propria redditualità rispetto all’anno scorso, l’amministrazione riconosce un’agevolazione da determinarsi in proporzione al numero di istanze che verranno presentate secondo il programma dell’ente, da presentare sempre entro e non oltre il 15 settembre. L’intervento che va a sbloccare ulteriori benefit e aiuti per i contribuenti reca la firma della commissione consiliare bilancio. Il Comune, nelle scorse settimane, ha deciso pure di prevedere l’assegnazione di lavori di pubblica utilità per i lavoratori stagionali e i disoccupati. In cambio un corrispettivo di 500 euro al mese. Il progetto sta entrando nel vivo e ci saranno queste collaborazioni. L’amministrazione intende intervenire con azioni di sostegno per favorire l’inserimento lavorativo e l’occupazione di quei dipendenti in particolare stagionali con maggiore difficoltà durante il periodo di emergenza. L’obiettivo è sostenerli attraverso la partecipazione a progetti di pubblica utilità.