Boscoreale. La moglie ripudia il super boss: “Franco Casillo mi picchiava”

Boscoreale. La moglie ripudia il super boss: “Franco Casillo mi picchiava”

La moglie ripudia il super boss: "Franco Casillo mi picchiava"

La vita della moglie di un boss non è solo lusso, sfarzo e potere. A volte, dietro le first lady della camorra, si possono nascondere brutte storie di violenze e soprusi. Storie lontane dall’immagine – stereotipata – della donna del capoclan che viene fuori dalle fiction. Storie come quella che racconta – attraverso gli atti – Concetta Imma Cirillo, la moglie del super boss Francesco Casillo, il re dello spaccio del Piano Napoli di Boscoreale finito dietro le sbarre nel 2011. La consorte del padrino che
aveva messo in piedi la Scampia del Vesuvio in un piccolo rione di case popolari – macinando milioni di euro con i traffici internazionali di droga – avrebbe, infatti, subito violenze e maltrattamenti da suo marito nel corso della loro storia.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++