A Barcellona pochi sussulti e molti “già visto”

A Barcellona pochi sussulti e molti “già visto”

A Barcellona pochi sussulti e molti “già visto”

Sono stati oltre 107 mila i visitatori, provenienti da 205 paesi, che hanno partecipato al MWC (Mobile World Congress), la più importante fiera sulla telefonia mobile, che si è tenuta a Barcellona dal 26 febbraio al 1 marzo. Lo slogan scelto per questa edizione, la trentesima dal 1987, è stato “Creating a better future” per sottolineare come prodotti e servizi connessi alla mobilità stiano creando un futuro migliore per i cittadini e le imprese, in diversi settori come casa, automotive, salute, agricoltura, servizi pubblici, e altro ancora.

Più di 2.400 aziende hanno presentato prodotti e servizi nei 120.000 metri quadrati degli spazi espositivi di Fira Gran Via. Sono state ospitate delegazioni di 181 paesi e organizzazioni internazionali, tra cui 71 ministri e 85 capi di autorità di regolamentazione, con una presenza totale di oltre 2.000 delegati. Nella quattro giorni in terra catalana gli oltre 3.500 tra giornalisti e analisti accreditati all’evento hanno scritto e parlato oltre che delle novità presentate dai produttori di elettronica di consumo, che hanno provocato pochi sussulti e molti “già visto, anche di 5G, intelligenza artificiale, Internet of Things (IoT), droni e blockchain. Nel nostro speciale alcuni dei prodotti visti nel capoluogo della Catalogna.

A

Airfox

Alcatel

Asus

AVM

C

CAT

Crosscall

D

D-Link

E

Edgewater

Energizer

H

Huawei

L

Lenovo

LG

M

Mastercard

Modius

Motorola

N

Nokia

NUU

O

Oledcomm

S

Samsung

Sony

T

Travis

W

Walabot

Wiko

Z

ZTE