Castellammare. Palazzo del Fascio: il grande spreco per l’opera lumaca

Castellammare. Palazzo del Fascio: il grande spreco per l’opera lumaca

Palazzo del Fascio: il grande spreco per l'opera lumaca

Il servizio di vigilanza di un immobile inutilizzato costa al Comune oltre 100mila euro. Un autentico paradosso sta andando in scena da oltre due anni e mezzo per la realizzazione della biblioteca comunale all’interno dell’ex Casa del Fascio, una struttura fantasma completa per oltre due terzi e abbandonata al suo destino a causa delle battaglie legali che l’ente comunale ha intrapreso con la ditta che deteneva l’appalto dei lavori. Il cantiere è fermo dal mese di luglio 2015, quando il Comune
decise di mandare via l’Ati aggiudicataria dell’appalto nel 2008, avendo riscontrato svariate differenze tra le lavorazioni effettuate e il progetto iniziale e contestando incongruenze per circa 300mila euro.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++