XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

XZ1 Compact è un prodotto più unico che raro nel mercato degli smartphone. Quello di Sony è, infatti, tra i top di gamma Android in commercio, uno dei pochi ad avere un display sotto i 5 pollici. Ha una dotazione hardware di primo ordine racchiusa in una scocca compatta, in plastica nella parte posteriore e in metallo ai bordi e nella parte frontale, che trasmette una rassicurante sensazione di solidità, grazie anche alla forma rettangolare con angoli smussati. L’impugnatura è buona e i materiali garantiscono un ottimo grip.

Nella confezione di vendita trovano posto, oltre, ovviamente, il telefono, un cavo USB-USB Type C, degli auricolari di discreta qualità, un caricatore da 5V/1.5A, la guida rapida e una graffetta per aprire il carrello della SIM e della micro SD.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

Le colorazioni disponibili sono quattro (nero, blu, rosa e silver) per soddisfare le esigenze di ogni tipo di utenza. Le dimensioni (larghezza 64 mm, altezza 129 mm, spessore 9.3 mm) e il peso (140 g) sono ovviamente contenuti. Il form factor del display è 16:9, con una cornice molto sottile ai lati. Nella parte alta trovano posto: sensore di luminosità, fotocamera frontale e capsula auricolare, e poco sotto il logo Sony. Nella parte bassa c’è un’altra capsula che permette di avere in riproduzione un audio stereo di ottima qualità.

Sul retro ben evidente la scritta “XPERIA” assieme al simbolo dell’NFC. Presente nella parte alta la fotocamera posteriore da ben 19 MP f/2.0, uno dei punti di forza di questo smartphone, affiancata dal sensore laser per la messa a fuoco automatica e il flash LED.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

Lungo il bordo laterale, a destra, il pulsante di accensione che integra anche un sensore di impronte digitali, il bilanciere del volume e un pulsante per lo scatto delle fotografie in modalità landscape con due livelli di pressione: il primo per la messa a fuoco e il secondo per lo scatto vero e proprio. Sulla parte opposta, invece, il carrello per l’inserimento della SIM telefonica e della microSD (fino a 256 GB). Nella parte inferiore la porta USB Type-C per la ricarica. Le cuffie possono essere collegate al jack da 3.5 mm, che si trova nella parte superiore della scocca.

Il display ha una diagonale di 4.6” con risoluzione HD (1280 x 720 pixel) ed offre immagini nitide e di ottima qualità. La tecnologia IPS assicura una fedele riproduzione dei colori ed una visione senza problemi da qualsiasi angolo. La leggibilità rimane buona anche sotto la luce diretta del sole grazie alla luminosità che si adatta in automatico all’ambiente in cui ci si trova. Una vera gioia per gli occhi anche la riproduzione di contenuti multimediali in mobilità, la qualità c’è e si vede. Impagabile poi la possibilità di raggiungere ogni angolo dello schermo con un semplice e breve movimento del pollice.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

L’XZ1 Compact è certificato IP65-IP68, è in grado dunque di resistere alla polvere e all’acqua fino ad 1.5 metri per 30 minuti. Nel corso della nostra prova non abbiamo avuto problemi, anche dopo un’immersione completa, il telefono è rimasto reattivo come nel normale utilizzo.

La sua scheda tecnica è da vero top di gamma, a partire dal chipset Qualcomm Snapdragon 835, che ha al suo interno un processore octa-core suddiviso in due quad-core rispettivamente con frequenza di 2.45 Ghz e 1.9 Ghz. La configurazione più performante si attiva quando il carico di lavoro è più impegnativo, così da ottimizzare il consumo di batteria e preservare la stessa nel tempo. La GPU è una Adreno 540, in grado di far girare in modo fluido tutti i titoli presenti all’attualità sul sistema Android con un ottimo framerate. La RAM è di ben 4 GB, e, anche con tante applicazioni aperte in background, permette al telefono di non rallentare mai. La risposta è sempre immediata e passando da un’applicazione all’altra non si perdono i dati relativi alla sessione. La memoria interna è di 32 GB espandibile tramite microSD.

Durante il nostro test, anche mettendolo sotto sforzo con tante app aperte, tra cui anche giochi pesanti, non abbiamo mai riscontrato lag o rallentamenti, e l’esperienza di utilizzo è sempre stata più che soddisfacente.
La batteria integrata e non removibile da 2700 mAh permette di arrivare a fine giornata senza problemi, e, volendo, si può andare oltre, grazie il consumo ridotto dello schermo. L’ottimizzazione e l’architettura software fanno il resto così da avere un’ottima autonomia, anche con un utilizzo intenso.

L’audio delle telefonate è sempre nitido grazie alla capsula auricolare di ottima qualità montata nella parte frontale.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

La fotocamera posteriore come anticipato ha una risoluzione di 19 MP ed un’apertura massima del diaframma f/2.0. Permette di girare video in 4K/30 fps, 1080p/60 fps e ha integrato lo slow motion a 960 fps in 720p. La qualità dei contenuti registrati è ottima, e le foto possono essere viste in modo nitido anche sul monitor del proprio computer. Facendo uno zoom non c’è perdita di qualità. I video registrati sono stabilizzati grazie alla tecnologia SteadyShot a 5 assi. Anche spostandosi gli eventuali tremolii della mano vengono completamente compensati in modo automatico.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

Lo slow motion permette di registrare in modo nuovo qualsiasi situazione quotidiana, che vista al rallentatore diventa davvero impressionante. Il semplice salto di un cane o il versare l’acqua in un bicchiere, registrati con questa funzionalità hanno una resa completamente diversa.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

La fotocamera frontale ha una risoluzione di 8 MP con diaframma f/2.4 e registra video in Full HD. L’angolo di visione è di ben 120° in modalità super-wide per scattare selfie anche di gruppo che racchiudono anche gran parte dell’ambiente in cui ci si trova. Completano la dotazione hardware il Wi-Fi AC Dual Band, che garantisce prestazioni di massimo livello, la tecnologia Wi-Fi Direct, Bluetooth 5.0 A2DP, GPS GLONASS e l’NFC.

Il sistema operativo on board è Android 8.0 Oreo, l’ultima release disponibile, con una leggera personalizzazione da parte del produttore che non va minimamente ad intaccare l’esperienza utente.

XZ1 Compact, grande non sempre è meglio

Tra le app preinstallate, da segnalare l’esclusiva 3D Creator, che permette di creare dei modelli tridimensionali ad alta risoluzione di noi stessi, dei nostri amici o di qualsiasi oggetto, inquadrandoli da varie angolazioni, impiegando tra i 15 e i 60 secondi totali. Il file ottenuto potrà poi essere condiviso sui social, o si potrà stamparlo tramite una stampante 3D.

Sony XZ1 Compact è un vero e proprio top di gamma con dimensioni ridotte. Rappresenta una scelta quasi obbligata per chi cerca performance di alto livello senza rinunciare alla comodità di un telefono compatto. Con un prezzo di listino di 549 euro, si trova attualmente on line a partire da 350 euro. Ulteriori sconti in vista, considerato l’imminente lancio sul mercato del nuovo XZ2 Compact presentato a Barcellona a fine Febbraio.