Festino a base di alcol e droga, donna vola dal balcone dell’hotel

Festino a base di alcol e droga, donna vola dal balcone dell’hotel

Festino a base di alcol e droga, donna vola dal balcone dell'hotel

Un cliente dell’albergo ha notato sulla strada il corpo esanime di una donna, completamente nuda, e ha lanciato l’allarme. I carabinieri di Olbia si sono precipitati sul posto insieme al del 118, ma per loro non e’ stato possibile far altro che constatare che era morta. A Magdalena Monika Jozwiak, polacca, 39 anni, da tempo residente a Olbia, e’ stata fatale la caduta dalla finestra della stanza dell’Hotel Panorama, nel centro storico, in cui aveva trascorso una notte di eccessi insieme al suo compagno, un olbiese di 44 anni, trovato in stato confusionale sotto l’effetto di droga e alcol. Quel volo dal quinto piano ancora non ha una giustificazione. Gli investigatori, coordinati dal procuratore di Tempio Pausania, Andrea Garau, non escludono alcuna ipotesi. Morte volontaria, incidente o femminicidio: sara’ solo l’incrocio delle diverse attivita’ d’indagine a chiarire cosa sia successo intorno alle 6.45 di stamattina. Nei prossimi giorni il corpo della donna sara’ sottoposto ad autopsia, ma saranno eseguiti anche degli esami tossicologici. Gli stessi cui dovra’ sottoporsi anche il compagno. Per ora l’unica cosa certa e’ che i due, che convivono e sono residenti in citta’, hanno trascorso una serata un po’ troppo sopra le righe: alcol, droga e sesso in una stanza dell’hotel situato in via Garibaldi. L’uomo e’ stato ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Olbia, ancora sotto gli effetti di alcol e cocaina, tanto che non e’ stato possibile raccogliere una sua testimonianza. Dalla caserma dei carabinieri e’ stato accompagnato in ospedale. Potra’ essere ascoltato solo dopo che avra’ recuperato le sue capacita’. Diversi testimoni hanno raccontato di aver sentito urla e rumori provenire dalla stanza, ma nessuno ha saputo confermare se vi sia stato un litigio e che la donna sia stata volontariamente scaraventata dalla finestra. Qualcosa in piu’ potranno dirla anche le analisi degli specialisti del Ris, ancora in corso. Ma per ora quel volo dal quinto piano resta un mistero