Il telegramma arriva in ritardo, infermiera perde il posto nel napoletano. L’Asl: “Se ci contatta…”

Il telegramma arriva in ritardo, infermiera perde il posto nel napoletano. L’Asl: “Se ci contatta…”


A seguito della notizia riportata da molti giornali relativa a un’infermiera che, a seguito del ritardo del telegramma, non ha potuto accettare il lavoro proposto dall’ASL Napoli 2 Nord, l’Azienda Sanitaria ha valutato la possibilità di riproporre l’opportunità di lavoro anche se i termini di accettazione sono ormai scaduti.

Dice il dott. Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord. “Da molti mesi ormai stiamo scorrendo la graduatoria di mobilità extraregionale per reclutare gli infermieri di cui abbiamo bisogno. In base agli accordi siglati coi sindacati, la priorità per noi è avere infermieri che scelgano come sede di lavoro Ischia. Proprio per questa ragione stiamo avendo grandissime difficoltà nel portare a termine questo reclutamento. Alla luce di ciò se l’infermiera vittima del disguido postale contatterà i nostri uffici, provvederemo a convocarla nuovamente”.

Gli uffici del personale dell’ASL Napoli 2 Nord, infatti, dopo aver appreso la notizia, hanno ritenuto possibile offrire una nuova occasione all’infermiera, in quanto la procedura di mobilità interregionale è ancora in corso e la destinazione lavorativa di Ischia lascia ancora aperte diverse posizioni.