Poggiomarino. Cappella degli sprechi: restaurata e poi chiusa

metropolisweb,  

Poggiomarino. Cappella degli sprechi: restaurata e poi chiusa

Da indagata a super-teste: l'ex segretaria generale di Torre del Greco in aula contro Borriello
Capri, litorale invaso da dischi di plastica, sembrano cialde di caffè ma non lo sono

Restaurata e dimenticata. Ci sono voluti anni per trovare i fondi necessari per le operazioni di restyling della Cappella del Santissimo Carmelo di Poggiomarino, struttura religiosa a due passi dal cuore della città, ma dopo che i cantieri hanno lasciato la chiesa di via XXV aprile è calato il silenzio. Quella cappella, una volta vanto della
cittadina vesuviana, è chiusa al pubblico. Dimenticata dalla politica e abbandonata all’incuria, uno spreco che sfiora i 650milaeuro; i soldi che sono stati utilizzati dal 2010 a oggi per le operazioni di restauro. Oggi le infiltrazioni d’acqua e l’intonaco che viene giù dalle pareti hanno fatto della cappella del Carmelo il simbolo del fallimento di Poggiomarino.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++

CRONACA