Castellammare. Avvocato preso a sprangate, raid per motivi di vicinato

Castellammare. Avvocato preso a sprangate, raid per motivi di vicinato


Questioni di vicinato. E’ questo il motivo del raid punitivo subito dall’avvocato Gennaro Ruocco e dall’ingegnere Giuseppe Ruocco, due fratelli, entrambi stimati professionisti di Castellammare di Stabia. Non un gruppo di clienti, ma di vicini che appena li hanno visto arrivare nel fondo di famiglia, in via Napoli, li hanno aggrediti con spranghe e pietre. 

Una violenza inaudita dalla quale i due professionisti sono riusciti a sfuggire solo cominciando a correre lungo via Napoli e grazie all’intervento di una volante dei carabinieri che giunta sul posto è riuscita a mettere in fuga gli aggressori. 

Anche se entrambi, dopo essere stati costretti a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare, hanno ancora addosso i segni della violenza subita. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++