Boscotrecase: medico aggredito all’ospedale ‘Sant’Anna’

Boscotrecase: medico aggredito all’ospedale ‘Sant’Anna’

Boscotrecase  – Un medico in servizio all’ospedale ‘Sant’Anna’ di Boscotrecase  è stato aggredito da un40enne perché ‘colpevole’ di essersi rifiutato di eseguire una radiografia. L’uomo, residente nel comune vesuviano, ha chiesto di poter fare un esame radiologico ma il medico, dopo aver analizzato il caso, ha ritenuto che non fosse necessario. E così al suo rifiuto, lo ha aggredito con spintoni e gli ha strappatola maglietta di dosso. Una guardia giurata presente in ospedale ha dato l’allarme al 112 che ha girato la richiesta di intervento ai Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata. Sull’episodio la deputata M5S Teresa Manzo: “Mi sono già attivata con un emendamento nella legge di bilancio, per un potenziamento dei sistemi di videosorveglianza nei Pronto soccorso – si legge in una nota – Al fine di prevenire gli atti di violenza contro gli operatori sanitari, l’organizzazione sanitaria identifica i fattori di rischio per la sicurezza del personale e pone in essere le strategie ritenute più opportune.A tal fine, le strutture sanitarie devono mettere in atto un programma di prevenzione della violenza. Non possiamo più consentire che chi è impegnato a salvare ogni giorno vite umane, debba contestualmente preoccuparsi anche di tutelare la propria incolumità”.


ULTIME NEWS