Sangue a scuola, lo zio dell’accoltellatore: “Ha fatto bene, sbagliati solo i modi”

metropolisweb,  

Sangue a scuola, lo zio dell’accoltellatore: “Ha fatto bene, sbagliati solo i modi”

SALERNO – Anche se in coma farmacologico, è fuori pericolo il minore accoltellato da un coetaneo martedì nei corridoi dell’istituto tecnico Commerciale “Genovesi” di via Sichelgaita. E mentre il giudice delle indagini preliminari Nutolo si è riservato  a oggi la decisione sulla richiesta di arresto all’interno del penitenziario di Nisida per l’aggressore (tuttora rinchiuso in un centro di accoglienza per minorenni), istanza formulata dal sostituto procuratore Ciccarella, emergono particolari inquietanti sulla vicenda che ha sconvolto l’intera comunità scolastica salernitana. Alla lite tra familiari avvenuta in ospedale, infatti, si sono aggiunte alcune dichiarazioni di uno zio dell’accoltellatore che- dopo essersi inizialmente scusato con la famiglia della vittima su quanto accaduto- è riuscito tramite il nipote ad avere completo il quadro dei fatti. «E adesso che ho saputo tutto, voglio dire che mio nipote  ha fatto bene. Ha sbagliato solo la modalità!»

+++TUTTI I DETTAGLI NELL’EDIZIONE ODIERNA DI METROPOLIS+++

CRONACA