Gragnano. Gli hanno incendiato il negozio due volte, fioraia si ribella alla camorra

metropolisweb,  

Gragnano. Gli hanno incendiato il negozio due volte, fioraia si ribella alla camorra

Le incendiarono 2 volte il negozio di fiori, condannati gli autori delle intimidazioni. Una battaglia cominciata da oltre 15 anni e terminata con quella che Lucia Cesarano, fioraia, chiama “giustizia”. Ha atteso ma è riuscita a esultare quando, ieri, la Cassazione ha confermato la sentenza: 3 anni e 10 mesi di carcere per A.D.S. (proprietaria dell’ex locale conteso al civico 232 di via Castellammare). “Ci siamo ritrovati con danni economici elevati dopo i due incendi subiti e l’ombra della camorra chiamata a intervenire per farci spostare, visto che il locale serviva alla proprietaria. Ho denunciato e lo rifarei ancora. Non ho paura. Ho atteso tanto, ma la giustizia ha fatto il suo corso e tutti sono stati condannati, compresa la proprietaria del locale sito al civico 232 di via Castellammare”. 

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++

CRONACA