Sniffa una bustina di Oki in classe, studentessa all’ospedale

metropolisweb,  

Sniffa una bustina di Oki in classe, studentessa all’ospedale

Ha dell’incredibile quanto avvenuto al liceo biologico Mazzocchi a Pennile di Sotto, in provincia di Ascoli Piceno. Una stuedentessa si è sentita male dopo aver sniffato una bustina di Oki, con il medicinale che sempre più nelle nuove genrazioni viene usato come stupefacente. La ragazza è stata subito soccorsa ma si è reso necessario il suo ricovero all’ospedale Mazzoni, dove è stata tenuta sotto controllo per evitare ulteriori effetti collaterali del farmaco. Tra i più giovani l’Oki viene sniffato come la cocaina, senza pensare a gli effetti collaterali: “Non succede niente, tanto è solo un medicinale. Serve per sballarci un pò” è la giustificazione più usata tra quelli che vengo beccati a farlo. 
 

 

CRONACA