Incendio a Pantelleria. I giovani: “I nostri sogni in fumo”

metropolisweb,  

Incendio a Pantelleria. I giovani: “I nostri sogni in fumo”

Si mobilitano i giovani di Pantelleria, dopo il rogo che da tre giorni sta devastando la loro isola. Su Change.org hanno lanciato una petizione, che ha già superato le 1.500 firme, rivolta al premier Matteo Renzi, al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ai ministri Maurizio Martina e Gian Luca Galletti e al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Un appello accorato per chiedere di “non essere lasciati soli” oggi che con l’incendio “vanno in fumo i nostri sogni, le nostre speranze”. “Oggi chiediamo una pronta e immediata risposta da parte dello Stato perché Pantelleria è nostra quanto vostra – scrivono i ragazzi dell’associazione Agorà -. Perché Pantelleria appartiene alla comunità pantesca, quanto a quella europea e italiana. Vi chiediamo un aiuto per ricostruire e ripristinare la bellezza della nostra isola che in questi giorni in parte è stata violata e compromessa. Non ci lasciate da soli. E’ tempo di ricostruire”. La conta dei danni parla già di seicento ettari di verde perduti. “Con loro vediamo venir meno anche il nostro futuro – scrivono -. In questo incendio tutti abbiamo perso qualcosa”.

CRONACA