La morte di Maria. Il gps dell’auto tradisce Daniel

metropolisweb,  

La morte di Maria. Il gps dell’auto tradisce Daniel

L’auto di Petru Daniel Ciocan, il rumeno di 21 anni indagato per la morte di Maria è ora al centro delle indagini. L’apparecchiatura del Gps di cui il veicolo era dotato infatti colloca l’auto nei pressi di Piazza Pacelli di San Salvatore Telesino, dove c’erano le giostre, sempre nella zona del casale adibito a ristorante nella cui piscina fu trovata morta il 19 giugno la bambina. Ma il giovane rumeno aveva sostenuto che il veicolo era stato parcheggiato una trentina di metri più avanti. La sosta incriminata va dalle 20,40 alle 21,05. Una mezz’ora in cui il giovane si era recato a casa di un anziano, per mangiare un pezzo di torta, unitamente alla sorella Cristina, che anche lei da mercoledì sera, figura nel registro degli indagati con l’indicazione di concorso in omicidio. 

CRONACA