Torre Annunziata: “Mio marito mi minaccia di morte”. Lui torna a casa e tenta di sfondare la porta

metropolisweb,  

Torre Annunziata: “Mio marito mi minaccia di morte”. Lui torna a casa e tenta di sfondare la porta

Minaccia di morte la moglie e tenta di sfondare la porta della sua abitazione. Gli agenti della Polizia di Stato di Torre Annunziata (Napoli) hanno arrestato G.C., 63enne pregiudicato, per essersi reso responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia e danneggiamento. L’uomo è stato inoltre denunciato in stato di libertà per i reati di stalking, minacce gravi e lesioni personali. Ieri sera gli agenti sono intervenuti in via Roma dove hanno sorpreso l’uomo mentre, in presa a uno stato d’ira, tentava di sfondare la porta dell’abitazione dove vive la moglie dalla quale si sta separando. Il 63enne ha quindi danneggiato la porta d’ingresso dell’abitazione e, nel tentativo di farsi aprire, continuava a minacciarla di morte. I poliziotti hanno bloccato l’uomo che già diverse volte aveva aggredito e malmenato sia i loro figli che la donna che, anche la sera prima, era dovuta ricorrere alle cure mediche ospedaliere per le lesioni causate dal 63enne. Gli agenti hanno arrestato G.C. portandolo al carcere di Poggioreale a Napoli.

CRONACA