NAPOLI, DUPLICE OMICIDIO. Gli inquietanti tatuaggi della vittima

metropolisweb,  

NAPOLI, DUPLICE OMICIDIO. Gli inquietanti tatuaggi della vittima

La barba crespa e folta. Sul petto un tatuaggio che parla d’amore ma nasconde proclami di guerra: la scritta ‘Love’ è incisa coi disegni di una granata (al posto della o) e di una pistola (al posto della v). A guardarlo da lontano, Ciro Marfé – il 25enne ucciso ieri pomeriggio in un agguato di camorra in vico Nocelle che ha fatto due morti ed un ferito – sembra uno dei «barbudos». Un seguace di Raffaele Cepparulo detto ‘Ultimo’, che pure sfoggiava quel particolare tatuaggio. E’ una delle piste che seguono gli inquirenti per scoprire il motivo che ha portato alla morte delle due persone. 

+++TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO METROPOLIS EDIZIONE NAPOLI IN EDICOLA OGGI +++

CRONACA