Capri, multe incassate per 45mila euro: ora i lavori sulle strade

metropolisweb,  

Capri, multe incassate per 45mila euro: ora i lavori sulle strade

Quarantacinquemila euro incassati da multe e ammende per migliorare le arterie stradali di Capri e una nuova ordinanza sperimentale per la circolazione dei carrelli elettrici. La giunta comunale caprese, guidata dal sindaco Gianni De Martino, ha appena deciso di destinare i proventi di quanto incassato per le violazioni del Codice della Strada all’ammodernamento e alla sistemazione del manto delle strade carrozzabili capresi.
Secondo quanto previsto dalle vigenti normative, infatti, quanto deriva dalle “sanzioni amministrative per violazione delle norme del codice della strada” che nel caso di Capri è stato stimato nella cifra di 45mila euro, può essere utilizzato oltre che per potenziare le attività di controllo in materia di circolazione stradale, anche per apportare migliorie alla rete viaria destinata alla mobilità dei veicoli.
Novità in vista a Capri, inoltre, per la circolazione dei carrelli elettrici. Sul territorio isolano, interamente pedonale, infatti, gli unici veicoli autorizzati, quelli a trazione elettrica, da qualche giorno e sino alla fine del mese di febbraio, hanno, in via sperimentale, un diverso orario di circolazione. In particolare i carrellini di colore blu, quelli dedicati cioè al settore edilizio, solo per il periodo invernale, potranno circolare sino all’ora di pranzo. Secondo il dispositivo, infatti, al posto della tradizionale fascia oraria che partiva dalle 2 di notte per terminare alle 10, i carrelli che trasportano materiale edile saranno autorizzati a circolare dalle 6 del mattino sino alle 14. Si tratta di una sperimentazione, firmata dal comandante della polizia municipale Angelo Mazzarella con il parere favorevole dell’amministrazione comunale, che prevederà per i trasgressori sanzioni amministrative sino a cinquecento euro. La nuova ordinanza cambia anche, seppur per un breve periodo, le abitudini degli operatori del settore. I “carrellisti” capresi che si occupano del trasporto del materiale edile, infatti, erano soliti “uscire di notte” per poter svolgere la loro attività. Con il nuovo dispositivo sperimentale, invece, la circolazione dei mezzi elettrici di colore blu avverrà “alla luce del giorno”.

CRONACA