Sarno. Stalking a una connazionale, in carcere l’Imam anti-Isis

metropolisweb,  

Sarno. Stalking a una connazionale, in carcere l’Imam anti-Isis

Nuovi guai per l’Imam di Sarno. Larbi Dernati è stato raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Nola sulla scorta degli accertamenti condotti dalla Polizia del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza. Per il 30enne del Marocco è stata verificata la reiterazione del reato di stalking nei confronti di una connazionale, nonostante fosse già stato destinatario di una misura restrittiva agli arresti domiciliari.

La vittima in passato aveva già presentato querela nei confronti dell’uomo, e in seguito ne aveva denunciato i comportamenti: il 30enne, stando alle testimonianze fornite agli inquirenti, le si sarebbe avvicinato ripetutamente per convincerla a ritirare la querela, senza risparmiarle (a suo dire) delle minacce. Un atteggiamento che però l’avrebbe indotta a denunciarlo ancora, e l’Imam, su disposizione del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nola, era finito ai domiciliari. La storia però era ancora lungi dall’essersi conclusa.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++

CRONACA