Agguato a Torre Annunziata, svolta nelle indagini: l’obiettivo era il passeggero, parente del baby boss

metropolisweb,  

Agguato a Torre Annunziata, svolta nelle indagini: l’obiettivo era il passeggero, parente del baby boss

Torre Annunziata. L’obiettivo dell’agguato non era il 21enne, ma il passeggero che era con lui. E’ il colpo di scena che spunta fuori dalle indagini dei carabinieri di Torre Annunziata che stanno cercando un movente all’agguato che ha visto finire sotto una pioggia di piombo Vittorio N. Il giovane – non affiliato e con un solo precedente per guida senza patente – è stato colpito da un solo proiettile alla schiena, gli altri cinque bossoli sono stati recuperati dai carabinieri della scientifica sul luogo dell’agguato. Nell’autovettura – una Mercedes classe b nera – Vittorio, venerdì sera, non era solo. Con lui un altro ragazzo, parente di uno dei baby-boss finito più volte nel mirino dalla camorra e dallo Stato.

+++ leggi l’articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++

CRONACA