In arrivo un San Valentino “baciato” dal sole

metropolisweb,  

In arrivo un San Valentino “baciato” dal sole

Napoli. Sarà un San Valentino ‘baciato dal  sole’ grazie all’arrivo dell’anticiclone omonimo che porterà una  ‘quasi primavera’, con tempo stabile e mite. Ma le condizioni  meteo miglioreranno già in questo week-end grazie a un generale  rialzo della pressione, anche se il tempo non sarà ‘bello’  dappertutto. Sono le previsioni del meteorologo di 3bmeteo.com,  Edoardo Ferrara.

“Da lunedì e per gran parte della prossima settimana un vasto  anticiclone, ribattezzato di ‘San Valentino’ in relazione al  periodo in corso – spiegano a 3bmeteo.com – ingloberà mezza  Europa e l’Italia, portando generali condizioni di tempo  stabile. Farà ancora eccezione qualche nota instabile ancora  possibile all’estremo Sud, area ionica e Sardegna orientale. Le  temperature saranno in ulteriore aumento – aggiungono – con  picchi prossimi ai 16-18 gradi su tirreniche ed Isole, fino a  localmente oltre 13-14 gradi anche sulla Valpadana. Un vero e  proprio ‘schiaffo’ all’inverno: sarà quasi primavera, almeno  durante il giorno”.

Il tempo, tuttavia, è destinato a migliorare già nel week-end  grazie ad un generale rialzo della pressione, ma il sole,  osserva Ferrara, “non sarà garantito per tutti: avremo infatti  ancora delle nubi sparse qua e là, più estese al Nord e sul  medio versante adriatico, mentre isolati piovaschi saranno  ancora possibili su Piemonte ed estremo Sud”. Quanto alle  temperature, “il clima – aggiunge il meteorologo – si farà  inoltre meno freddo con generale rialzo termico. Grazie a venti  di Scirocco che soffieranno su gran parte della Penisola, ma in  particolar modo sui versanti tirrenici e sulle Isole, dove si  potranno superare punte di 14-15 gradi.”

Intanto il vortice mediterraneo responsabile del maltempo al  Sud, continua il meteorologo, al momento “sta allentando la  presa, ma sta determinando ancora residue precipitazioni su  regioni meridionali e adriatiche, nevose in Appennino. Una  seconda modesta perturbazione sta portando inoltre locali  precipitazioni al Nord Italia, nevose anche a quote collinari”.     
E nelle zone di montagna, come segnala il Centro Epson Meteo,  il bollettino del pericolo valanghe diramato da Meteomont  evidenzia un pericolo di grado 4 (forte) sui rilievi della Valle  d’Aosta (Alpi Graie, Pennine, Monte Bianco e Cervino) in  Piemonte (Alpi Cozie, Alpi Marittime e Alpi liguri) e  sull’Appennino settentrionale abruzzese.

CRONACA