Mercato: “Donnarumma sbrigati”, Verratti scatena sogni

metropolisweb,  

Mercato: “Donnarumma sbrigati”, Verratti scatena sogni

E’ l’estate dei portieri. L’ultimo atto Champions chiude la stagione ma di fatto spalanca anche le porte al mercato che mai come quest’anno vedra’ un bel valzer di portieri. Da DONNARUMMA a SZCZESNY, da NETO a PERIN, passando per REINA, MARCHETTI, SIRIGU, SKORUPSKI, sono diversi i n.1 destinati a cambiare maglia. A tenere banco e’ sempre il n.1 rossonero a cui oggi l’ad del club, Marco Fassone, ha chiesto una risposta in tempi brevi: “Donnarumma e’ il perno su cui ci piacerebbe costruire il Milan del futuro. A 18 anni compiuti e’ abbastanza grande per scegliere la strada migliore. Gli abbiamo chiesto di essere veloce e spero che la risposta arrivi nelle prossime ore. Siamo fiduciosi”, ha detto il manager. L’offerta di rinnovo, a 4 milioni netti l’anno, e’ sul tavolo. Piu’ chiaro il percorso in casa Juventus dove, non e’ un mistero, Gigi Buffon giochera’ fino ai Mondiali 2018: per il ‘dopo’ e’ balzato in pole il portiere polacco ex Roma che tornera’ all’Arsenal, ma la conferma di Wenger sulla panchina dei Gunners potrebbe adesso accelerare l’arrivo a Torino di Szczesny. La Roma si consolera’ con ALISSON, mentre Skorupski tornera’ da Empoli ma senza fermarsi a Trigoria: su di lui ci sono il Torino (che pero’ starebbe per chiudere per Sirigu) e il Napoli, alla ricerca del dopo Reina. Il portiere spagnolo ha ancora un anno di contratto ma De Laurentiis ha gia’ fatto sapere che non glielo rinnovera’: per lui si sarebbe fatto sotto il Newcastle di Rafa Benitez che lo ha conosciuto ai tempi di Napoli. Cerca un portiere anche la Lazio, non si sa se da titolare o meno. Inzaghi ha molla Marchetti (possibile vice Buffon alla Juve) e per ora ha solo STRAKOSHA, per questo non perde di vista Perin e Neto, che pero’ verrebbero solo da titolari. Il Milan aspettera’ la finale di Cardiff per sferrare l’attacco ad Alvaro MORATA, il preferito da Montella la’ davanti, anche se la alternative sono tutt’altro che secondarie visto che si parla di AUBAMEYANG e BELOTTI. Comunque andra’ si parla di un investimento di 60-70 milioni, in parte compensato dall’uscita di BACCA e DE SCIGLIO (sul terzino c’e’ la Juve). Sull’altra sponda meneghina tutto fatto per SPALLETTI, la firma a inizio settimana, dopo di che si potranno aprire le danze che, comunque sia, non potranno prescindere intanto da una cessione ‘doc’, per via dei paletti imposti dal fair play finanziario. Il nome individuato per fare cassa (e anche quello che ha piu’ mercato) e’ quello di PERISIC ma la parola definitiva la dira’ Spalletti; il quale insiste per RUDIGER (ma la Roma lo cede solo a caro prezzo) e sicuramente vede nel croato un attaccante ideale per il suo 4-2-3-1. Su PALACIO si muove il Bologna. In casa Roma bisognera’ aspettare il ritorno a Trigoria dei vertici dirigenziali. Al momento l’unica cosa certa e’ che un big e’ destinato a uscire prima del 30 giugno per onorare gli impegni finanziari (SALAH-Liverpool la pista piu’ praticabile e redditizia) e inoltre Monchi dovra’ sistemare gli esuberi: CASTAN (destinato a tornare in Brasile), DOUMBIA (c’e’ il Valencia), ITURBE (ci pensa il Verona), SKORUPSKI, mentre GRENIER non sara’ riscattato. La Fiorentina a giorni ufficializzera’ PIOLI e intanto valuta le offerte per BERNARDESCHI che presto incontrera’ i Della Valle. Per l’attacco, il nome nuovo di Corvino e’ quello di SIMEONE JR (prestito oneroso e 15 di riscatto), mentre per BADELJ c’e’ un’offerta del Valencia (il croato pero’ piace anche a Inter, Milan e Lazio). La Lazio che ha quasi perso BIGLIA (l’argentino e’ a un passo dal Milan, mentre a Roma arriverebbe BENASSI) spera di convincere KEITA, in scadenza nel 2018, ma l’operazione e’ ardua visto che il senegalese ha gia’ scelto la Juve. Radiomercato parla dell’interesse della Juventus per EMRE CAN (e’ del Liverpool e ha il contratto scadenza 2018) e di VERRATTI: l’azzurro sarebbe destinato a scatenare un’asta europea che coinvolgerebbe Inter (si parla gia’ di un contatto Sabatini-Psg), Barcellona, Bayern, Chelsea e i due Manchester: per portarlo via da Parigi servirebbero pero’ non meno di 70-80 milioni. Altri milioni potrebbero arrivare in Italia via Russia, visto che Roberto MANCINI, neo tecnico dello Zenit ha messo diversi nomi della Serie A in cima alla sua lista dei desideri: PAREDES, MURILLO, BROZOVIC, CONTI e il PAPU GOMEZ. In uscita invece CRISCITO che potrebbe arrivare a Napoli.

CRONACA