Galaxy S8, lo smartphone rivoluzionario, che è uno spartiacque tra passato e futuro

metropolisweb,  

Galaxy S8, lo smartphone rivoluzionario, che è uno spartiacque tra passato e futuro

Dopo aver esaminato e recensito centinaia di dispositivi, inevitabilmente, si diventa quasi del tutto assuefatti ai nuovi prodotti di volta in volta lanciati sul mercato, soprattutto perché difficilmente introducono innovazioni sostanziali in un settore, quello degli smartphone, dove è forte la sensazione di aver già visto tutto.

Proprio quando eravamo convinti che nessun telefono sarebbe stato più in grado di “emozionarci’, provocando il famoso “effetto wow”, a farci ricredere è arrivata Samsung con il Galaxy S8, un device rivoluzionario che rappresenta, a nostro avviso, uno spartiacque tra passato e futuro, soprattutto per quanto riguarda il design.

Nella elegante confezione di vendita, oltre il telefono, sono presenti la quick start guide cartacea, un alimentatore USB (ricarica veloce completa in meno di 2 ore), un cavo USB-USB Type C, due adattatori, USB Type C-micro USB e USB Type C-USB, una graffetta metallica per aprire il carrello della SIM telefonica, degli auricolari in ear della AKG by Harman ,di pregevole fattura e dalla ottima qualità audio, con comandi remoti sul cavo in tessuto antigroviglio e set di gommini di ricambio per meglio adattarle ai condotti uditivi. 

Dopo averlo osservato e tenuto in mano, il Galaxy S8 ha il potere di far apparire datati gli altri smartphone in circolazione, compreso il predecessore Galaxy S7 edge, che pure tanti entusiastici consensi aveva ottenuto.

Un autentico capolavoro, tutto curve e bombature, il design di questo telefono, la cui scocca unibody, assemblata con cura artigianale, ha un peso contenuto (155 g) ed un from factor sottile, stretto e leggermente allungato (148.9 x 68.1 x 8.0 mm), che lo rende estremamente maneggevole e con un’ergonomia ai limiti della perfezione.

Lascia letteralmente senza fiato la sua faccia anteriore, ricoperta da vetro Gorilla glass di quinta generazione, con lo schermo, chiamato non a caso Infinity Display, che occupa l’83%(!) della superficie utile e, curvando su ambo i lati lunghi, forma un tutt’uno con la back cover in metallo smaltato (disponibile nei colori Midnight Black, quello della nostra unità di prova, Orchid Gray, Coral Blue o Arctic Silver). Oltre il display, privo di cornice, sono visibili soltanto due sottilissime strisce nere, di cui quella in basso è vuota, mentre in quella posta in alto sono integrati, da sinistra verso destra, led funzione, sensore di prossimità/luminosità, capsula auricolare, fotocamera anteriore e scanner per il riconoscimento dell’iride, il cui funzionamento, così come quello del volto, dipendono molto dalle condizioni di illuminazione dell’ambiente in cui ci si trova. Non essendoci pulsanti fisici o capacitivi, i tre tasti funzione Android (Applicazioni recenti, Home, Indietro) sono virtuali a schermo, con il tasto Home che è sensibile alla pressione e sempre attivo, anche a schermo spento. A proposito di schermo vale la pena segnalare che è disponibile anche l’utile funzione Always On display, che visualizza, in bianco e nero, l’ora e le notifiche quando lo smartphone è in standby

Lungo il bordo laterale: a destra, il tasto on/off; a sinistra, il bilanciere del volume ed il tasto dedicato per attivare Bixby, il nuovo assistente personale di Samsung; in alto, il cassettino estraibile che contiene SIM telefonica in formato nano e memoria MicroSD (fino a 256 GB) per espandere i 64 GB di memoria interna; in basso, jack audio da 3.5 mm, porta USB Type-C (supporta OTG e funzione di ricarica per dispositivi esterni), microfono e speaker di sistema, che è mono ma performante.

Sul retro, nella parte alta, poco sopra il logo Samsung e a filo con la scocca, l’obiettivo della fotocamera posteriore, affiancato, a sinistra, da flash led e sensore di battito cardiaco, a destra, il sensore di impronte digitali, affidabile e fulmineo nello sblocco, ma in una posizione non molto comoda.

Come il suo predecessore anche il Galaxy S8 è resistente ad acqua e polvere (certificazione IP68).

Eccezionale il display, un Super AMOLED da 5.9 pollici, formato 18.5:9 (lo stesso utilizzato da LG per il G6), e densità 570 ppi. La risoluzione di default è FHD+ (2220×1080 pixels), ma nel pannello delle impostazioni si può aumentare a WQHD+ (2960×1440) oppure diminuire a HD+ (1480×720), tenendo presente che una risoluzione più bassa riduce il consumo di batteria senza un percepibile calo di qualità. I colori sono vividi senza sovrasaturazione nelle tonalità più accese, i neri sono profondi, elevatissima la luminosità, con conseguente ottima leggibilità anche sotto la luce del sole. Le curvature dei bordi sono ridotte, così che le dita che mantengono il device non creano interferenze visive.

Il processore Exynos 8895, un octacore (2.3GHz Quad + 1.7GHz Quad) 64 bit, poco energivoro grazie alla tecnologia a 10 nm, è supportato da 4 GB di RAM e dalla GPU Mali-G71 MP20.  Durante il nostro test, abbiamo riscontrato avvii fulminei e grande fluidità, con assenza di lag o impuntamenti, nell’utilizzo di app, nella navigazione web, nella fruizione dei contenuti multimediali e nel gaming, anche 3D.

Per quanto riguarda i consumi, la batteria ai polimeri di litio da 3000 mAh non removibile ci ha consentito, facendone un utilizzo intenso, di arrivare a fine giornata con un 20% di autonomia residua. Per la ricarica è supportata anche la wireless con standard WPC and PMA.

Ottima la qualità delle chiamate telefoniche, grazie ad un’eccellente ricezione del segnale, a microfoni efficienti e a capsula auricolare e vivavoce dall’elevata resa. La connettività vede la presenza di 4G LTE (cat.16 per velocità in download fino a 1 Gbps), Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4/5GHz), Bluetooth 5.0, ANT+ e NFC. Per la navigazione turn-by-turn, sono supportati GPS, Glonass, Beidou, Galileo. Manca la Radio FM.

La sezione fotografica, rispetto all’S7, rimane quasi invariata ed assicura ottimi scatti, anche in condizioni di luce non ottimale, sia con la fotocamera posteriore Dual Pixel da 12 MP (F1.7) che con la frontale da 8 MP (F1.7) per i selfies. Entrambe le camere hanno un preciso e veloce autofocus. L’interfaccia utente offre l’opzione “pulsante mobile“, che consente di posizionare un tasto shutter flottante in un punto qualsiasi dello schermo. Presenti l’HDR, una serie di filtri “stile Snapchat” e varie modalità di scatto (Auto, Pro, Panoramica, Messa a fuoco selettiva, Rallentatore, Hyperlapse, Cibo e Scatto Virtuale).

Di buona qualità anche i video, che sono registrabili in ultra HD (3840×2160 pixel) a 30fps (con quella anteriore in QHD -2560 x 1440 pixel) e sfruttano la stabilizzazione OIS.

Sul Galaxy S8 è installata la versione 7.0 Nougat di Android, con interfaccia utente proprietaria Touchwiz, che riprende nella grafica le linee sinuose dell’S8 e offre ampie possibilità di personalizzazione. Il drawer, che volendo si può disattivare, si apre con uno swype nella Home dall’alto o dal basso.  Presente la modalità Multi-Windows che consente di mettere le app in finestre flottanti senza dover necessariamente dividere lo schermo in due. Utile e comodo il pannelo tag edge con le tre sezioni app, people e selezione intelligente. Tra le app preinstallate Samsung Cloud, per effettuare il backup dei propri dati, e Smart Switch, per trasferire via USB o wireless i dati da un precedente telefono. Giudizio sospeso su Bixby, l’assistente personale, alternativo a Google Assistant, che per ora non garantisce l’interazione vocale in italiano.

Per ampliare l’offerta Samsung mette a disposizione un ecosistema di prodotti e servizi. Galaxy S8 si può collegare alla nuova Gear 360 per creare video a 360 gradi in 4K, scattare foto da 15MP e condividere in diretta i momenti più importanti attraverso il livestreaming. Sfruttando la sua potenza di calcolo, attraverso la DeX Station, è possibile trasformarlo in un vero e proprio PC desktop collegandolo ad uno schermo grande e a una tastiera. Il Galaxy S8 è, inoltre, compatibile con il nuovo visore Gear VR con Controller sviluppato in collaborazione con Oculus.

Risultati immagini per in ear della AKG by Harman s8

Arrivato a fine aprile scorso sul mercato italiano con un prezzo di listino di 829 euro, Galaxy S8 è attualmente acquistabile on line, su Amazon, a poco meno di 600 euro, una cifra assolutamente adeguata per un top di gamma bellissimo ed innovativo.

CRONACA