Torre del Greco, la finta tregua del centrodestra: in tre già a caccia della leadership

metropolisweb,  

Torre del Greco, la finta tregua del centrodestra: in tre già a caccia della leadership

Al termine del primo summit post-terremoto in Comune, l’ordine di scuderia è stato chiaro: «Nessuna fuga in avanti sul nome del futuro candidato sindaco, pensiamo innanzitutto a costruire una squadra unita e compatta», i concetti promossi da Pasquale Brancaccio e Cinzia Mirabella, rispettivamente leader uscenti della lista civica Borriello Sindaco e di Forza Italia. Un concetto condiviso da tutti i 17 partecipanti alla tavolata organizzata in una pizzeria a due passi da via Litoranea, ma destinato a essere a breve oggetto di divisioni e spaccature.

Perché dietro la finta tregua siglata a inizio settimana, restano le ruggini di tre anni di battaglie intestine. E il «patto di via De Gasperi» sembra destinato a un’inevitabile conclusione. A dispetto delle parole di facciata, infatti, non sono un mistero le ambizioni nutrite da almeno tre big della coalizione uscita vincitrice dal voto del 2014: Romina Stilo, Luigi Mele e Antonio Spierto.

+++ leggi l’articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++

CRONACA